terra20mia

NAPOLI – Un viaggio fino alle radici del repertorio classico napoletano dalle antiche villanelle a Fenesta vascia a Malafemmena ed altri pezzi della nouvelle vague partenopea, fino all’immancabile Pino Daniele.Un omaggio musicale e visivo alla nostra Napoli dove le Arti s’incontrano, si fondono in un unico pensiero profondo che guarda il mare e il cuore che ascolta la voce della terra, la nostra terra.

Patrizia Balzerano è tra gli esponenti più in vista dello stile pittorico “mediterraneo”. Le sue opere si caratterizzano per la vivacità cromatica, il dinamismo delle prospettive e la ricchezza espressiva dei contenuti delle composizioni, realizzate con un magistrale esercizio della tecnica mista. Caratteristiche che, di pari passo con i successi espositivi e i riconoscimenti critici, l’hanno condotta ad affermarsi anche in campo scenografico, firmando scene e costumi di importanti spettacoli lirici.

Come di tradizione nelle serate di Villa di Donato, a chiusura dello spettacolo sarà offeta una cena ai gentili ospiti. In questa occasione verdurine in pastella, riso alla maniera di pantelleria, crespelle ricotta e zucchine saranno serviti agli amici. Immancabili ovviamente le graffette calde.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments