NAPOLI – Il secondo appuntamento di “Assoli di scienza” giunge al suo secondo appuntamento dedicato al tema ‘Biomateriali e Cyborg’. Le Nuvole presentano nella Sala Assoli “Nanometamorfosi”, in scena martedì 22 gennaio alle 20.30 per il pubblico e mercoledì 23 gennaio alle 9.30 e 11.30 per le scuole.

In molti parlano di nanotecnologie, ma pochi sanno di che cosa si tratta. Può uno spettacolo teatrale farci scoprire di cosa si tratta?

Cos’è la nanoscienza, senza sentirci ridicoli e sciocchi come il protagonista dello spettacolo? È solo compito degli scienziati capire come funzionano le cose, o visto che la scienza e la tecnologia fanno parte della nostra vita, possiamo provarci anche noi?

Lo spettacolo scritto e diretto da Fabio Cocifoglia e interpretato da Enzo Musicò prova a rispondere a queste domande.

“E arriva puntuale come un orologio lo scienziato, che mi fissa dritto negli occhi e mi dice: la parola chiave è MINIATURIZZAZIONE.

Che ci ho messo più tempo a imparare a dirlo, che a capire che cos’è”.

Lasciarci affascinare dal nano significa dare dei nuovi connotati ai nostri para-metri mentali. Per questo suscitano reazioni molto diverse: c’è chi crede che rivoluzioneranno il mondo e chi le vede come foriere di catastrofi. E non ci sentiamo di dire che è un male non sapere come funzionino le applicazioni delle nanotecnologie mentre diverso è il fatto di non conoscerne l’esistenza.

Il funzionamento, il capirne il perché e il come possono essere di competenza di chi fa scienza ma le implicazioni sociali non possono essere trascurate dal cittadino di oggi..
La rassegna proseguirà il 19 febbraio 2019 e 20 febbraio 2019 con – per il tema ‘Scienza e Società’ – “Relatività.

La rivoluzione” di e con Federico Benuzzi.

“Assoli di Scienza” si concluderà il 2 aprile 2019 e 3 aprile 2019 con“Tolemaici e Copernicani”, una produzione Le Nuvole scritta e interpretata da Massimo Ruccio.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments