NAPOLI (di Chiara Esposito). Opere di street art, installazioni artistiche ed “edicole culturali”: nel cuore del Rione Sanità, Via Montesilvano si appresta a diventare il primo “vicolo della cultura” in Italia.

Grazie alla collaborazione tra Opportunity ONLUS e l’azienda italiana produttrice di caffè Toraldo, dal 21 dicembre sarà possibile passeggiare per questa stradina eccezionalmente tutta improntata alla cultura, con una grandissima biblioteca pubblica all’aperto, mostre artistiche e fotografiche, il tutto contornato da un’illuminazione ecosostenibile. L’inaugurazione prevedrà inoltre la presenza di tanti scrittori napoletani tra cui Lorenzo Marone, da sempre vicino alle iniziative dell’ Onlus.

Le edicole culturali in particolare riprodurranno la forma delle più classiche edicole votive, contenendo opere partenopee da esporre al pubblico e libri, il tutto avvalorato dalla presenza delle creazioni artistiche di Mario Schiano e Gianluca Raro.

“Collaborare con onlus così giovani e attive sul territorio, é uno dei tanti modi per praticare la bellezza. Siamo orgogliosi di essere partner di questo progetto. Napoli non ha bisogno di eroi, ma di persone ed aziende, che investano sui giovani e sulla cultura” dichiara Stefania Simonetti, delegata dell’azienda che, sempre con l’ausilio di opportunity onlus, promuove la campagna culturale “Toraldo t’accumpagn”, nomenclatura che si rifà al celebre detto napoletano “A maronn t’accumpagn”.

“Proprio tra questi vicoli, 300 anni dopo la prima illuminazione di Napoli, è nata l’idea di affiancare alle classiche edicole votive delle moderne edicole culturali. Perché se padre Rocco vinse la criminalità con la devozione e l’illuminazione, noi vogliamo vincerla con la bellezza e la cultura” commenta infatti Davide D’Errico presidente di Opportunity onlus, riferendosi appunto alla storia della prima illuminazione del vicolo, quando nel 700 un prete napoletano per combattere la criminalità e migliorare le condizioni di vita per i cittadini decise di apporre alle pareti delle immagini di Madonna col bambino, invitando la comunità a tenerle sempre illuminate, da qui poi il famoso detto sopracitato.

Altro grande primato dunque per Napoli, che continua a mostrarsi grande città di cultura, e soprattutto di promozione culturale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments