Noa canta Bach all’Arena Flegrea al Noisy Naples Fest (VIDEO)

0

NAPOLI – “Letters to Bach from Naples” è lo spettacolo inedito di Noa & Solis String Quartet in programma il 23 luglio all’Arena Flegrea nell’ambito del Noisy Naples Fest.

A distanza di sette anni dal suo ultimo concerto partenopeo (al teatro San Carlo), Noa torna ad esibirsi a Napoli: martedì 23 luglio l’artista israeliana porterà in scena all’Arena Flegrea un concerto speciale, accompagnata da Gil Dor (chitarre e direzione musicale), Or Lubianiker (basso elettrico) e Gadi Seri (percussioni), con la partecipazione straordinaria dei Solis String Quartet.

Si è tenuta questa mattina, presso il Baroq Art Bistrot di Piazza Vittoria a Napoli, la conferenza stampa di presentazione dell’evento: “Quello di Napoli – ha dichiarato la poetessa – sarà un concerto diverso rispetto alle altre tappe del tour mondiale, che andrà oltre i confini di genere musicale e della lingua, capace di parlare al cuore delle persone e di emozionarle, creando un punto di contatto tra di loro!”.

Una delle voci internazionali più emozionanti, dunque, darà vita ad uno spettacolo inedito, dal titolo “Letters to Bach from Naples“, con una scaletta creata ad hoc per l’occasione, grazie alla presenza dell’imprevedibile ensemble d’archi nato nel 1991, già al fianco della cantautrice in diversi progetti. Un omaggio al compositore tedesco ed alla canzone partenopea.

“Sono molto legata a Napoli, mia madre ascoltava molto la canzone classica partenopea…“, così Noa ha ribadito il suo amore per il capoluogo campano, prima di lanciare una sorta di appello ai giornalisti: “Avete un ruolo molto importante nel trasmettere le notizie, fatelo sempre con più speranza e meno disperazione!“.

Lo scorso 15 marzo è uscito il suo nuovo lavoro discografico “Letters to Bach“, pubblicato per Believe International e prodotto dal leggendario Quincy Jones: Noa riprende undici brani strumentali di Johann Sebastian Bach e li arricchisce con le sue parole, grazie ai testi in inglese ispirati a temi che spaziano dalla sfera personale ad una più universale.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami