HOME59-1024x542

NAPOLI – Una rassegna di sette concerti, che iniziera’ sabato 4 agosto e si concludera’ la sera di Ferragosto, nel cortile del’Annunziata, monumento bellissimo e carico di ricordi della storia e della cultura di Napoli, a pochi metri dalla Ruota degli Esposti.

Il nome dalla rassegna ricorda la CERIMONIA DEL FAZZOLETTO, che si svolse per secoli, una volta all’anno, nel giorno della Festa dell’Annunciazione, proprio in quel cortile, nel corso della quale, spesso per adempiere un voto, si poteva chiedere in sposa una delle Figlie della Madonna: l’uomo lasciava cadere un fazzoletto davanti a una delle ragazze la’ radunate, che poteva prenderlo e, con questo, accettare la proposta.

PROGRAMMA

4 agosto ore 21,00

Lalla Esposito e Massimo Masiello – con Sfogliatelle e altre Storie D’amore

Lalla Esposito e Massimo Masiello – Piano e Arrangiamenti, Antonio Ottaviano, raccontano donne, uomini, storie strane d’amore… attraverso le canzoni degli anni 30 di una Napoli stranamente non melodica e romantica ma che da voce a figure di donne che si oppongono a figure maschili che le vogliono muse e sirene e uomini che subiscono l’inizio di una emancipazione femminile;percorreremo in chiave brillante un repertorio musicale napoletano di forte impatto ironico. Raccontando con testimonianze scritte e cantando una Napoli di inizio secolo stranamente lontana dai sentimenti romantici dell’epoca.

5 agosto ore 21,00

Antonella Morea attrice, cantante e regista teatrale italiana presenta il suoDonne In.. Cantocon Vittorio Cataldi al pianoforte. Una serata tutta al femminile recitata e cantata uno spettacolo ricco di emozioni, sorprese, sentimenti, e comicita’. Eduardo, Viviani, Roberto de Simone, Giuseppe Patroni Griffi, Pino Daniele, Toto’, Gragnaniello e Faiello tutti gli autori che l’attrice ha interpretato nei suoi 40 anni di teatro, ci raccontano storie di donne delle fiabe popolari, di donne eroine, donne di sceneggiata, donne capere, donne di malavita.

10 agosto alle ore 21,00

una serata di musica popolare con un numerosissimo gruppo I Vico – Folk In Napoli, ospite Emanuela De Vivo. – La rassegna riprende dando spazio alla musica folk , I Vico, gruppo di musica popolare, pieno di estro e virtuosismo, nato nel 2013 da un’idea di Luigi Rubiconti ed Emanuela De Vivo, dalla voglia di ricercare e proporre la cultura musicale popolare, ha come obiettivo il percorrere un viaggio tra la musica e tutte le espressioni artistiche popolari senza nessun confine, ricreando, con voci e strumenti della tradizione del sud, l’unicita’ dei suoni naturali, portando in giro un repertorio che abbraccia interamente il gusto nostrano: tammurriate, tarantelle, pizziche e canti corali, momenti di virtuosismo e costante uso di tutte le possibili espressioni della voce e degli strumenti.

11 agosto alle ore 21,00

Fiorenza Calogero con Il Canto Della Sirena- Musiche Di Avitabile, D’angio’, De Simone, Faiello, Viviani e della scuola Napoletana. Fiorenza Calogero- voce e tammorra cornice, Marcello Vitale- chitarra battente, elaborazioni musicali, Giustina Gambardella- percussioni. Ancora un’artista partenopea , Fiorenza Calogero, con la sua voce e il suono dei tamburi a cornice, insieme alla chitarra battente di Marcello Vitale dara’ vita ad un concerto che spazia dalle composizioni di maestri come Avitabile, Bennato, D’Angio’, De Simone, Faiello, Viviani fino alla musica senza tempo della scuola napoletana.

12 agosto alle ore 21,00

Patrizio Vs Oliva – Da Sparviero La Mia Storia – Drammaturgia di Fabio Rocco Oliva – Di Patrizio Oliva e Fabio Rocco Oliva con Patrizio Oliva e Rossella Pugliese – Regia di Alfonso Postiglione . Uno spettacolo particolare e di grandi emozioni e’ quello del Patrizio Vs Oliva, la sua storia, ci racconta le peripezie, le crisi, gli ostacoli che ad ogni passo, sia tu un uomo o un semidio, ti fanno dubitare, anche solo per un attimo, che il tuo destino sia gia’ scritto. Tra i vapori di una sauna olimpica, dove nel tempo sospeso di una preoccupante seduta, si sudano i grammi di troppo per rientrare nel peso consentito, tra i fumi delle macerie di un terremoto familiare piu’ esistenziale che fisico, tra le nuvole bianche su cui troppo presto e’ volato a riposare un amato fratello, ci convinciamo che Patrizio facendosi, da pugile-semidio, un semplice attore, sia il solo che puo’ raccontare la sua storia.

13 agosto alle ore 21,00

Ciro Capano , bravissimo cantante /attore nel suo Suoni e Sospiri Di Napoli. Recital di canzoni classiche napoletane. – Ancora musica classica napoletana. Ciro Capano ripercorre a ritroso i fasti della canzone classica napoletana dell’Ottocento e del Novecento: da Salvatore Di Giacomo a Libero Bovio, da Vincenzo Russo a Roberto Murolo, da Ernesto Tagliaferri a Salvatore Gambardella fino a Raffaele Viviani, passando attraverso i vari stili di questi autori. II tutto e’ filtrato dal punto di vista di un artista che conosce l’importanza della memoria e del tenerla viva.

15 agosto alle ore 21,00

Mario Maglione, voce storica della Napoli classica in Era De Maggio, concerto di canzoni classiche napoletane. – Mario Maglione si esibisce in un concerto che propone i momenti piu’ intensi e significativi della canzone classica e popolare napoletana dal Seicento ai giorni nostri. Mario Maglione – erede spirituale di Roberto Murolo – accompagnera’ gli spettatori in un viaggio nella canzone. Nella serata si potranno ascoltare, tra le altre, La Tarantella di Achille De Lauzie’res, Napule ca se ne va di Ernesto Murolo, Voce ‘e notte di Eduardo Nicolardi, Era de maggio di Salvatore Di Giacomo, Reginella di Libero Bovio.
La storica e attesissima arena cinematografica al Parco del Poggio riapre i battenti a partire da sabato 4 agosto e proseguira’ sino alla fine di settembre.

La programmazione cinematografica dara’ spazio ai nuovi autori, al cinema indipendente, alle tematiche sociali e di denuncia, al cinema d’essai, ai film girati a Napoli, alle anteprime nazionali ed ai film per bambini, componendo un’offerta caratterizzata da un giusto equilibrio tra intrattenimento, cultura, attenzione ai temi sociali. Cosi’ la citta’ di Napoli, che e’ stata quest’anno protagonista del cinema per aver espresso i suoi migliori talenti e per aver offerto le sue bellezze naturali e architettoniche come set ai migliori registi, potra’ assistere agli spettacoli nella fresca e caratteristica arena del Poggio.

Inaugurera’ la rassegna il film La Ruota delle Meraviglie per la regia di Woody Allen.

Gli spettacoli avranno inizio alle 21.00 per info e costi tel 800582463 – www.comune.napoli.it – www.harteventi.it Facebook Arena del Poggio.

TEATRO

Classico Contemporaneo a San Domenico Maggiore

vico San Domenico Maggiore n. 18

sabato 4 agosto ore 21.30
Mi chiamano Mimi’. Mia Martini tra parole e musicadi e con Sarah Falanga.
Mia Martini e’ un mito moderno della musica leggera Italiana. Lo spettacolo, tra prosa e musica, consegna al pubblico la storia di un uomo che ha amato Mimi’, forse a sua insaputa.
produzione Teatro dell’Osso
biglietti: intero €13, on line €10
abbonamenti: tre spettacoli €27, sette spettacoli €49
info e prenotazioni: tel. 3421785930 tram.biglietteria@gmail.com facebook.com/teatrotram www.teatrotram.it

domenica 5 agosto ore 21.30
O’ flauto maggicotratto da Il Flauto Magico di Mozart drammaturgia e regia di Mirko Di Martino con Orazio Cerino musiche dal vivo Bruno Tomasello.
Uno spettacolo di narrazione con musiche e rumori eseguiti dal vivo, adatto a grandi e piccoli. La lingua utilizzata e’ un misto di italiano e napoletano, di prosa e versi. La colonna sonora, eseguita dal vivo, stravolge l’originale partitura contaminandola con i suoni mediterranei e gli effetti elettronici. produzione Teatro dell’Osso
biglietti: intero €13, on line €10 – abbonamenti: tre spettacoli €27, sette spettacoli €49. info e prenotazioni: tel. 3421785930 tram.biglietteria@gmail.com facebook.com/teatrotram www.teatrotram.it

lunedi’ 6 agosto ore 21.30
Troiane. Figlie di un dio minoreda Euripide regia di Iolanda Schioppi e Umberto Salvato con Clara Bocchino, Beatrice Vento, Giovanna Landolfi, Marialuisa Bosso, Angela Garofalo.
Una trasposizione in lingua napoletana delle Troiane di Euripide. La riscrittura prende a modello la tragedia greca cogliendo l’eterno contemporaneo della civilta’ classica e fa si’ che la storia delle Troiane si inserisca nel presente attraverso voci di donne, condannate per contrappasso ad un destino cieco e disilluso, accentuato da una fede in un dio che non e’ piu’ salda.
produzione Teatro dell’Osso
biglietti: intero €13, on line €10 – abbonamenti: tre spettacoli €27, sette spettacoli €49. info e prenotazioni: tel. 3421785930 tram.biglietteria@gmail.com facebook.com/teatrotram www.teatrotram.it

martedi’ 7 agosto ore 21.30
Maria Stuarda liberamente tratto da Schiller adattamento e regia Stefano Eros Macchi con Marta Bettuolo.
La famosa e potente tragedia di Schiller rivive in monologo a due voci che ripropone lo scontro fra due regine, Maria ed Elisabetta, tra loro anche sorelle: la prima incarcerata per un omicidio che si presume abbia commesso, ma in realta’ perche’ e’ cattolica in un’Inghilterra protestante, la seconda al potere, piu’ anziana, che vive il dramma di dover condannare a morte Maria per evitare un pericolo maggiore per il suo paese.
produzione Teatro dell’Osso
biglietti: intero €13, on line €10 – abbonamenti: tre spettacoli €27, sette spettacoli €49. info e prenotazioni: tel. 3421785930 tram.biglietteria@gmail.com facebook.com/teatrotram www.teatrotram.it

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments