NAPOLI – Al teatro Nest musica e reading si fondono in ‘O Sud è fesso, uno spettacolo nato dall’incontro tra Patrizio Trampetti, icona del folk revival (Fondatore della Nccp e autore di brani per Edoardo Bennato, Francesco Baccini e Gilberto Gil), Jennà Romano (leader dei “Letti Sfatti” e collaboratore di artisti del calibro di Lucio Dalla, Arisa, Fausto Mesolella, Arisa, Erri De Luca e Napoli Centrale) e Sandro Ruotolo (Senatore della Repubblica e giornalista sempre in prima linea con le sue inchieste contro la Camorra).

In ‘O Sud è fesso si passa dalla musica di tradizione, come le tammurriate e le villanelle, alle sonorità della musica rock a quella d’autore, con strumenti a corde della tradizione etnica che s’incontrano con i suoni psichedelici degli anni ’70.

Si parte dallo storico Canto dei Sanfedisti per arrivare alle tammurriate, su tutte la storica Tammurriata Nera, nella versione originale della Nuova Compagnia di Canto Popolare che vede sempre protagonista Patrizio Trampetti.

Un continuo rincorrersi tra musica e parole, impreziosito dalle letture di Sandro Ruotolo, che toccano molti argomenti: morti bianche, lettere dei partigiani in guerra alle proprie famiglie e tanto altro.

Le villanelle si fondono con le canzoni d’autore che hanno fatto la storia della musica italiana.

La musica e le parole diventano il mezzo per rendere indelebili i frammenti fondamentali della nostra storia.

Programmazione:
Venerdì 11 febbraio ore 21. (EVENTO FUORI STAGIONE)

COSTO BIGLIETTO:
8 EURO.

Parcheggio Gratuito.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments