NAPOLI – Un libro sul perdono, un coinvolgimento emotivo per nulla scontato nell’ultimo lavoro della docente Gianpaola Costabile, che presenterà “Per-dono”: martedì 25 giugno al Dom Santi Bevitori, vico San Domenico Maggiore Napoli. L’appuntamento è fissato per le ore 18. Pubblicato dalla Giannini Editore nella nuovissima collana Romanzi dai cinque continenti, il libro verrà presentato per la prima volta in uno dei luoghi più suggestivi di Napoli. Modererà l’incontro la giornalista e scrittrice Tiuna Notarbartolo. Dialogheranno con l’autrice Giulia Giannini direttore editoriale della Giannini Editore, don Tonino Palmese e la giornalista Anna Copertino. Interverrà Vincenza Spiridone. Le letture saranno a cura di Federico Siano.
Piera è un’ispettrice di polizia, ma è anche la vedova di Donato, agente di scorta ucciso insieme al magistrato che proteggeva. Col magistrato muiono sua moglie ed una delle sue figlie. Patrizia Copertino è un’operatrice sociale che, insieme a tutti loro, non smette di lottare contro la violenza della camorra e le ingiustizie del mondo. Lo fa col suo compagno di vita, anziano professore con cui fonda i centri di accoglienza e recupero Nest e Together. Un intreccio di personaggi compiuti, coerenti, forti, che dipanano le loro vicende umane nell’arco di un romanzo dalla grande tensione morale e dalla coinvolgente struttura narrativa. Un tema su tutti, quello del perdono. Perdonare significa non lasciare decidere la rabbia e la sofferenza al posto nostro. È disobbedire al dolore che ci chiede vendetta attraverso un atto di riconciliazione con noi stessi e con il mondo circostante. Un processo che prevede ed ammette il fallimento del nostro ed altrui agire. In questo senso, ci piace parlare di per-dono, pensandolo come un regalo che facciamo a noi e agli altri, sgombrando dal nostro cuore il veleno di certe riflessioni ‘tossiche’ e di certe esperienze negative. Nel romanzo della Costabile c’è spesso l’emozione dell’incontro, il battito d’ali di quando intercettiamo, nei momenti più impensabili della nostra vita, persone di buona volontà. Al romanzo segue una sezione di approfondimenti saggistici dedicati al tema del perdono nelle sue molteplici sfumature.
Gianpaola Costabile, docente alle Superiori, laureata in Lingue e Letterature straniere moderne, ha esordito pubblicando per Rogiosi Napulera e Un Borbone per amico. A questi seguono testi di narrativa etica: Educare alla legalità., C come camorra, con prefazione di don Luigi Ciotti, e 70 ma non li dimostra, sulla Costituzione Italiana. Oltre a Compassione, libro di saggistica edito da Europa Edizioni, ha pubblicato insieme a Daniela Cirillo Lo zaino della memoria (ESI) e Shoah e pietre d’inciampo. Intrecci di storia tra i vicoli e le calli (La Valle del Tempo). Sul tema della memoria al femminile Donne-Madonne(ESI), con prefazione di Maurizio De Giovanni. Molti dei suoi racconti, selezionati in diversi contest letterari, sono presenti in svariate raccolte miscellane.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments