NAPOLI – La biblioteca centrale dell’Università degli Studi di Napoli ‘Parthenope’ ha ospitato l’evento “La scoperta di un nuovo sé: incontro con persone autistiche, fenotipo Asperger”, promosso nell’ambito del progetto “Biblio Young Naples: Un mare di sentimenti”.

Il progetto, guidato dall’Ateneo con la partecipazione del Comune di Napoli, Assessorato alle Politiche giovanili, e di numerosi altri Partner pubblici e privati presenti nella città di Napoli (dalla Biblioteca nazionale alla Biblioteca sociale Annalisa Durante, e varie associazioni e fondazioni culturali e del terzo settore), è risultato tra i vincitori del bando della Presidenza del Consiglio – Dipartimento Politiche giovanili e Servizio civile universale “Giovani in biblioteca”, volto a favorire la partecipazione attiva dei giovani mediante l’uso innovativo delle biblioteche e si concluderà nella primavera-estate 2025.

Molteplici e differenziate per tipo e target di età, dai 14 ai 35 anni, sono le attività previste dal progetto, tutte mirate a creare una ‘biblioteca diffusa’ e ad avvicinare i giovani alle possibilità che a loro possono essere offerte per agevolare gli studi e stimolare idee e passioni. Si è scelto il mare, elemento identitario e per sua natura inclusivo, come filo conduttore delle varie linee d’azione che si attueranno nelle biblioteche della rete e in altri luoghi pubblici o accessibili al pubblico e nelle scuole con le quali sono in corso contatti. Sono previsti sportelli d’informazione su tematiche varie, incontri con esperti del mondo delle professioni e delle imprese; attività formative e laboratori sulla ricerca e selezione di informazioni e documenti, sulla digitalizzazione, sulla scrittura creativa e su altre forme di espressione artistica; produzione – a cura dei giovani partecipanti – di libri, ebook, repertori, video, mappe letterarie ed altro.

Saluti istituzionali affidati al Direttore del DiSMMeB, prof. Domenico Tafuri, ed al Direttore Generale, dott. Mauro Rocco. Nel corso dell’incontro la dott. Angela Silletti, presidente del gruppo Asperger Campania, ha donato alla direttrice della biblioteca di Ateneo, dott. Rosa Maiello, la riproduzione di un piccolo Vesuvio con una vela, con la speranza che possa servire a ‘navigare tranquilli anche in acque mosse’.

Il progetto prevede il coinvolgimento di 18 Partner: Università di Napoli Parthenope (Capofila), Comune di Napoli – Assessorato Politiche giovanili, Biblioteca nazionale di Napoli Vittorio Emanuele III, Biblioteca Universitaria di Napoli, Università di Napoli Federico II – Dipartimento di Giurisprudenza, Associazione italiana biblioteche Sezione Campania, Società dei Naturalisti in Napoli, Associazione Annalisa Durante, Associazione DSA: Un limite da superare, Associazione Gruppo Asperger Campania, Associazione ioCiSto, Associazione Leggere per…, Associazione culturale Mine creative, Cooperativa sociale Progetto Uomo, Centro Ester Village, Fondazione Guida alla Cultura, Fondazione Cultura e Innovazione, Associazione dei Circoli nautici della Campania.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments