“Rubens, Van Dyck, Ribera, la collezione di un principe”: 36 capolavori in mostra a Palazzo Zevallos (VIDEO)

0
26

NAPOLI – Capolavori provenienti da musei nazionali e internazionali ritornano a Napoli: l’occasione è la mostra «Rubens, van Dyck, Ribera. La collezione di un principe», visitabile da oggi e fino al 7 aprile alle Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano, sede museale di Intesa Sanpaolo, a Napoli.

Dipinti ricollocati negli ambienti del piano nobile dove originariamente trovavano posto.

Perché i 36 capolavori in esposizione appartengono alle raccolte della famiglia Vandeneynden e di Gaspar de Roomer, mercanti e finanzieri fiamminghi attivi a Napoli per gran parte del Seicento.

Da un rinnovato interesse sull’argomento, dovuto soprattutto alla presenza delle Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo nell’antica residenza dei Vandeneynden, il palazzo oggi noto come Zevallos Stigliano, nasce questa mostra che offre l’occasione di riportare nel luogo dove a lungo furono custoditi molti dipinti che a loro appartennero.

Ascoltiamo Michele Coppola, direttore centrale Arte, Cultura e Beni Storici, Intesa Sanpaolo.

La mostra, a cura di Antonio Ernesto Denunzio, ha reso possibile esporre 36 capolavori, alcuni dei quali mai esposti in Italia come Erode con la testa del Battista attribuita a Orbetto, la Tentazione di Adamo ed Eva di Vincenzo Gesualdo e tanti altri.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami