NAPOLI – Tra performance di attori che diventano opera d’arte e una passeggiata sulla luna ha inaugurato al museo Madre di Napoli la mostra “Retrospettiva a luce solida” di Fabio Mauri, uno dei maestri dell’avanguardia italiana del secondo dopoguerra, fondatore con Pier Paolo Pasolini della rivista Il Setaccio.

Nel museo di arte contemporanea di Largo Donnaregina, più di cento fra opere, installazioni, azioni e documenti che indagano la storia moderna, in particolare sull’esplorazione dei meccanismi dell’ideologia e dei linguaggi della propaganda.Curatori Laura Cherubini e il direttore del Madre, Andrea Viliani.

{youtube}jsiw6AqD_Pk{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments