madame-de-stael-1

NAPOLI – Scrittrice, repubblicana e viaggiatrice. Il Museo di Capodimonte e l’Università ‘Suor Orsola Benincasa’ hanno dedicato una due giorni di convegni alla figura di Anne-Louise Germaine Necker, meglio conosciuta come Madame De Stael, figura di spicco della cultura dell’ottocento, trait d’union tra la cultura francese, tedesca e italiana, in un epoca segnata dai moti del dopo Rivoluzione Francese e dall’avvento dei regimi napoleonici in tutta Europa.

Al centro degli studi anche la riflessione di Benedetto Croce sulle opere di madame De Stael, in particolare sul libro Corinna o l’Italia, pubblicato dalla scrittrice nel 1807.Abbiamo ascoltato il direttore del Museo di Capodimonte, Sylvain Bellenger.

{youtube}Sb0URaGOu_w{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments