NAPOLI – Storie e suggestioni, fede e ritualità, che si mischiano all’acqua e alla sabbia dell’isola. Sabato 25 maggio, alle ore 18.30, presso la chiesa del Ss. Rosario in Napoli (piazzetta Belvedere 113, annessa alla parrocchia di Santa Maria della Libera al Vomero) sarà presentato il libro di Giacomo Retaggio dal titolo “Il Venerdì Santo procidano. Il giorno senza fine”.

La presentazione si inserisce nell’ambito di “Viaggio nell’arte”, itinerario di fede e cultura proposto dalle arciconfraternite del Vomero S. Maria del Soccorso all’Arenella e del Ss. Rosario al Vomero iniziato lo scorso 10 maggio.

All’incontro parteciperà l’autore con Rosanna Romano, direttore generale delle politiche culturali e turistiche della Regione Campania, don Lello Ponticelli, decano di Procida, i commissari arcivescovili Salvatore Mazzaro e Gianfranco Wurzburger rispettivamente rappresentanti dell’arciconfraternita S. Maria del Soccorso e dell’Arciconfraternita del SS. Rosario al Vomero vecchio. Modererà la giornalista Rosanna Borzillo.

L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio della Regione Campania e la partecipazione di SCABEC.

«Non solo un libro per comprendere la processione procidana – commentano i commissari Salvatore Mazzaro e Gianfranco Wurzburger – ma anche uno strumento per comprendere usanze e tradizioni dell’isola, nonché la sua immensa cultura. Per questo ci è sembrato importante proporlo a chi vuole effettivamente proseguire un viaggio nell’arte».

UN VIAGGIO NELL’ARTE, IL CALENDARIO

A partire dal 10 maggio e per i successivi 5 weekend, negli ipogei delle chiese di Santa Maria del Soccorso e del SS. Rosario sarà possibile ammirare “Le Meraviglie”, mostra pittorica dell’artista arenellese Carmine Meraviglia. Si può definire una “mostra scomposta” con i due suggestivi ipogei che ospiteranno in totale 30 opere di Meraviglia dividendosele. Caratterizzate da un tratto nitido e chiaro, le sue opere sono “semplici e complicate allo stesso tempo”, per utilizzare una definizione data dal critico Alessandro Sansoni che lo individua come esempio per una nuova strada dell’arte contemporanea.
Gli ipogei saranno aperti al pubblico ogni sabato dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 16.00 alle 20.00 e ogni domenica dalle 9.30 alle 13.30 fino al 9 giugno. L’ingresso è gratuito.

Sempre nell’ambito della rassegna, sono previste le presentazioni di due libri. Sabato 25 maggio, alla chiesa del SS. Rosario, alle 18.30 Giacomo Retaggio presenta il suo “Il venerdì santo procidano”, un racconto di fede e tradizione legato all’isola napoletana e la sua secolare cultura. Sabato 1 giugno, sempre alle 18.30 ma alla chiesa di Santa Maria del Soccorso, sarà la volta dell’Arcinapoletano della storica firma del Mattino Pietro Treccagnoli.

A completare l’offerta culturale, venerdì 7 giugno nella chiesa di Santa Maria del Soccorso, si bissa il concerto “Napoli City Choir” diretto dal maestro Carlo Morelli.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami