LOS ANGELES – E’ morto in ospedale a Los Angeles l’attore Antonio Sabàto. 77 anni, italo francese, esordì sul grande schermo in “Grand Prix”, film di John Frankenheimer del 1966.

Un film dal cast internazionale che riuscì anche a vincere tre Premi Oscar e all’attore regalò anche una candidatura come miglior attore debuttante.

Era noto soprattutto, però, per aver interpretato molti film del genere “Spaghetti western” e “poliziottesco”.

Tra questi film si segnalano alcuni recitati fianco a fianco con Mario Merola di cui era grande amico. Il suo volto si impose sul piccolo schermo in “La camorra sfida, la città risponde”, dove interpretava il camorrista che imponeva il pizzo ai negozianti.

Nel 1984 si trasferì negli Stati Uniti, a Los Angeles.

Dopo ruoli di scarso rilievo sul grande schermo, preferì partecipare a varie produzioni televisive.

Era padre di Antonio Sabàto Jr., anche lui attore, con una carriera sviluppatasi prevalentemente negli Stati Uniti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments