NAPOLI – Quest’anno il Teatro Bracco di Napoli fa cifra tonda, 25 stagioni sotto la direzione artistica di Caterina De Santis, e per questo festeggerà con il suo pubblico in modo speciale: per tutti e quattro i turni del weekend, dal giovedì alla domenica, un abbonamento in regalo ad ogni coppia: due al prezzo di uno. “Siamo un teatro popolare, accessibile a tutti, la risata è la cosa più democratica che c’è, tutti ne devono poter beneficiare. Ecco perché abbiamo deciso di omaggiare i nostri affezionati abbonati con una formula che già lo scorso anno ha riscosso un grande successo di giovedì”, dichiara la direttrice della storica sala della Pignasecca. “Ridere fa bene al corpo e allo spirito – aggiunge – e in due si raddoppia l’allegria e il benessere”.

Dieci gli spettacoli comici in abbonamento per la stagione 2023/2024, più uno in omaggio, “Miseria e Nobiltà” di Scarpetta, interpretato da ‘A Cumpagnia e Zazzà e in scena dal 9 al 12 maggio. Si tratta di tutte commedie che potranno essere viste in esclusiva al Bracco, uniche date sulla piazza di Napoli.

Si parte il 9 novembre con Gigi&Ross e il loro “Vico Sirene”, scritto e diretto da Fortunato Calvino. Si prosegue il 23 novembre con “Il Padre della Sposa” con Gianfranco Jannuzzo e Barbara De Rossi, per la regia Gianluca Guidi. Tra i due appuntamenti, il concerto – fuori abbonamento – di Natale Galletta, in programma da venerdì 17 a sabato 18 novembre. Un live molto atteso quello del cantante siciliano, idolo del pubblico partenopeo, dal titolo “Vita c’he cagnat ‘a vita mia”.

Quindi, dal 7 dicembre, la commedia di Natale. Il sequel di “…E che Dio ci aiuti”, la prima delle tre produzioni firmate Ar.Te.Te.Ca.-Teatro Bracco della 25esima stagione. Sul palco con Caterina De Santis ci saranno Corrado Taranto, Salvatore Misticone, Francesco Boccia. Quest’ultimo interpreterà anche le canzoni dello spettacolo, arrangiate dal maestro Enzo Campagnoli. La regia è di Claudio Insegno. “Dopo il successo di ‘Cu ‘a mano ‘e Dio’ della scorsa stagione – si legge nelle note di regia -, ci siamo sentiti nel piacevole ‘obbligo’ di dare una nuova storia da far vivere a Suor Caterina (Caterina de Santis), provetta investigatrice, e a tutti i vecchi e nuovi personaggi. Un’avventura giallo-comica-musicale, grazie alle canzoni di Francesco Boccia (che è anche tra i protagonisti) e agli arrangiamenti del maestro Campagnoli. Ecco pronto ‘Cu ‘a mano ‘e Dio’ 2 – Luci rosse al convento’. Ci sarà da divertirsi e tanto con le nuove indagini e con le nuove e pazze storie di tutti i personaggi che affolleranno il convento. E perché le luci saranno rosse? Lo scoprirete a teatro, dove troverete Gennaro (Corrado Taranto, anche autore della commedia), diventato custode, che cercherà di trasformare parte del convento in un b&b”.

Dal 18 gennaio 2024 sarà invece la volta Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia nel testo di Neil Simon “La Strana Coppia”, per la regia dello stesso Guidi.

Dal 1 febbraio la seconda produzione di Ar.Te.Te.Ca.-Teatro Bracco dal titolo “La Signora in rosso”, con protagonista Caterina De Santis, in scena insieme ad Eva Grimaldi e Claudio Insegno, che è anche autore e regista del testo. “Uno sforzo artistico e creativo importante da parte del Teatro – spiega la direttrice De Santis – che continua a privilegiare le produzioni, coinvolgendo attori giovani del territorio e offrendo così l’opportunità a quanti amano questo mestiere di cimentarsi nella propria regione, senza inutili viaggi della speranza. Se si lavora bene, con sacrificio e lungimiranza, qui a Napoli c’è spazio per nuovi talenti e noi intendiamo valorizzarli come sempre abbiamo fatto”.

Dal 29 febbraio sarà invece la volta del testo “La cena dei Cretini” con Domenico Pinelli e Ciro Pauciullo, quest’ultimo protagonista recentemente di fiction di successo sulle reti Rai.

Venerdì 8 e sabato 9 marzo il secondo spettacolo fuori abbonamento, “Io non ci sto – voce ‘e femmene”, un musical tutto al femminile, 8 artiste per 20 canzoni, scritto e diretto da Maurizio Palumbo, che riproporrà un repertorio fatto di canzoni di denuncia sociale sulla violenza di genere, insieme a perle dedicate alle donne.

Dal 14 marzo Paola Tiziana Cruciani ed Enzo Casertano porteranno in scena “Chi l’ha vista?”, affiancate da Manuela Bisanti e Alessandro Cecchini. Un testo scritto dalla stessa Cruciani, che ne curerà anche la regia.

Dal 21 marzo un grande ritorno sulle tavole del Bracco per un personaggio comico che ha sempre suscitato ilarità tra gli affezionati spettatori della Pignasecca. Si tratta di Maurizio Martufello, che insieme a Marco Simeoli proporrà “I due Cialtroni”, scritto e diretto dal grande regista Pier Francesco Pingitore.

Terza ed ultima produzione Ar.Te.Te.Ca-Teatro Bracco dall’11 aprile con “Lui chi è?”, che vedrà in scena Caterina De Santis ed Eva Grimaldi con Fabio Brescia. Sul palco anche Peppe Laurato, cabarettista e comico famoso per le sue apparizioni televisive. La regia è di Claudio Insegno.

Chiude il cartellone della 25esima stagione dal 2 maggio uno spettacolo tutto al femminile: “Fiori d’acciaio”. Protagoniste Tosca D’Aquino e Martina Colombari con Martina Difonte, Stefania Micheli, Gioia Spaziani, Rossella Pugliese. La regia è di Michela Andreozzi e Massimiliano Vado.

Quattro i turni per assistere agli spettacoli: giovedì e venerdì ore 21, sabato 19:30, domenica ore 18:30.

Per tutte le altre info www.teatrobracco.it

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments