NAPOLI – La nuova stagione del Teatro Stabile d’Innovazione Galleria Toledo parte il primo ottobre con “Ogni fuga è un’arte” di e con Andrea Kaemmerle (replica il 2 ottobre). A ottobre, ancora dal 14 al 16 “Volevo solo cercare di essere felice” di Claudio Ascoli da Antonin Artaud e Colette Thomas. 

Dal 21 al 23 ottobre “L’inizio del buio” dal romanzo di Walter Veltroni, regia di Peppino Mazzotta, adattamento di Sara Valerio in scena con Giancarlo Fares. 

Il 26 ottobre è la volta del documentario “L’ultimo fuorilegge” di Carlo Luglio e Fabio Gargano, in sala presente Pino Mauro protagonista del film.

Scampoli” è la pièce in cartellone dal 28 al 30 ottobre, da Robert Mitchum e Andrea Camilleri, conferenza-spettacolo a cura di Massimiliano Civica. 

Dal 16 al 27 novembre “Il mercante di Venezia” da William Shakespeare, drammaturgia e regia di Laura Angiulli, con Paolo Aguzzi, Giovanni Battaglia, Alessandra D’Elia, Antonio Marfella, Andrea Palladino, Caterina Pontrandolfo, Antonio Speranza e Fabiana Spinosa.
“Piuttosto che sviluppare l’analisi dettagliata dei singoli spettacoli – dice la direttrice  e fondatrice Laura Angiulli  – per altro desumibile dalle singole schede, preferisco dare spazio a quelle riflessioni sulle quali poggia l’impianto del programma che, in coerenza con la consuetudine di Galleria Toledo, cerca nelle nuove formazioni rinnovate identità teatrali e possibili innovazioni linguistiche. E’ evidente che questo lavoro di “scouting” non sempre può sortire effetti di stupefacente valore, ma – tant’è – la ricerca non può che attestarsi su uno spazio di rischio, e soltanto il rischio può interpretare l’antidoto più efficace contro il consolidarsi di forme cristallizzate, nient’altro che esercitazioni formali, infine. Tuttavia, nel contesto del programma, non mancano figure di assoluta garanzia, già fortemente accreditate e ricercate.

 

Uno spazio a sé acquisisce la produzione, ancora due opere dal repertorio shakespeariano , e una seconda messinscena dedicata e desunta da un testo di Philip Roth”

Accanto al cartellone di stagione, inoltre, numerose le iniziative che di per sé si connotano come progetti definiti:

– TEATRI IN MOVIMENTO : 48 spettacoli teatrali, 2 concerti 2 spettacoli di danza, riservati agli studenti delle scuole superiori della VI Municipalità (Ponticelli e S. Giovanni)

– Concerti a cura di Lorenza Pensato

– Cinema d’autore  a cura di Lavinia D’Elia

– Cicli d’incontri con relatori di prestigio

– ampia collaborazione con atenei e scuole secondarie, non solo napoletane .

– in luglio Villa Pignatelli, con la XXIII edizione della rassegna  Doppio Sogno

Come sempre una campagna di prezzi assolutamente contenuti, perché il teatro possa proporsi con agilità a una platea della massima ampiezza.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments