SCONNESSI_VIAGGIATORI_FOTO_DUE_OK

NAPOLI – Continua all’insegna del tragicomico la stagione artistica del Teatro Totò diretto da Gaetano Liguori che da giovedì 25 gennaio, alle ore 21, presenta la commedia “Sconnessi Viaggiatori”. Scritto da Pino Imeratore con Gennaro Silvestro, lo stesso che firma anche la regia, lo spettacolo in scena fino a domenica 28 e poi da venerdì 2 a domenica 4 febbraio, punta tutto su di una irresistibile e comicissima storia. “Due coppie dal passato equivoco vincono un viaggio vacanza in un villaggio turistico situato su un’isola sperduta.

È l’occasione per allontanarsi dalla routine e dallo stress che caratterizzano le loro giornate e per rilassarsi. Ma l’entusiasmo presto si trasforma in angoscia, sconcerto, paura: una serie di rocambolesche e tragicomiche disavventure mette a dura prova la pazienza e l’incolumità dei quattro, che sono agli antipodi per comportamenti, carattere ed esperienze di vita. Come se non bastasse, sull’isola non c’è campo per i cellulari e non c’è wi‐fi. E nel villaggio, stranamente, ci sono soltanto altri sette vacanzieri: uno strambo signore con un bambino cinese, una innamoratissima coppia di artisti gay e tre sventurati tifosi del Napoli che sono finiti nel posto sbagliato nel momento sbagliato. Riusciranno i protagonisti a cavarsela senza danni? E soprattutto, come cambieranno le loro esistenze dopo questa movimentata e sconvolgente esperienza? Per il pubblico del teatro Totò, una commedia divertente e dirompente, ricca di colpi di scena e situazioni esilaranti, che mette a nudo meschinità e ipocrisie e offre agli spettatori un numero impressionante di momenti di allegria e riflessione. In scena, con lo stesso regista Gennaro Silvestro, Ciro Esposito, Floriana De Martino, Luisa Esposito e Rosario Minervini, una compagnia di giovani, brillantissimi attori partenopei che una settimana prima di realizzare lo spettacolo effettueranno un esperimento unico nel suo genere: si isoleranno dal resto del mondo e spariranno dai radar comunicativi rinunciando all’utilizzo dei loro telefonini, di WhatsApp, di Facebook e di tutti i social network. Per meglio prepararsi all’entusiasmante sfida del palcoscenico”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments