NAPOLI – Il Consiglio di Amministrazione del Teatro Stabile di Napoli – Teatro Nazionale riunitosi questa mattina all’unanimità ha scelto l’attore Mariano Rigillo per dirigere la Scuola di Teatro dello Stabile di Napoli. La nomina avviene dopo la scomparsa di Luca De Filippo che è riuscito a dirigere la Scuola solo per pochi mesi.

Rigillo ha accolto la notizia dell’incarico con grande entusiasmo e partirà da settembre, avrà un mandato di 2 anni fino al completamento del primo triennio della Scuola. La nomina di Mariano Rigillo è motivata dalla sua approfondita conoscenza del teatro e nello stesso tempo dalla sua ricca esperienza nel mondo dello spettacolo che nasce e cresce in ambito teatrale ma che attraversa anche il mondo cinematografico e televisivo.Rigillo nato a Napoli nel 1939, si diploma all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica di Roma e ha come primi maestri Orazio Costa e Sergio Tofano. Dopo il diploma, nella seconda metà degli anni’60, si afferma come uno dei più promettenti interpreti teatrali, convincente sia nel repertorio classico (Seneca, Giordano Bruno, Shakespeare, Goldoni) che moderno (Bertolt Brecht, Giuseppe Patroni Griffi). Proprio con Patroni Griffi si mette in luce con Napoli, notte e giorno e Napoli, chi resta e chi parte e debutta al cinema in Metti una sera a cena (G.Patroni Griffi, 1969). Vincitore di numerosi premi, calca da decenni i palcoscenici di tutta Italia.Il presidente Valter Ferrara e il direttore Luca De Fusco si dichiarano soddisfatti, perché questa nomina avviene nel segno importante della continuità, Rigillo difatti nel 2015 ha tenuto una lezione nell’ambito del Corso di perfezionamento sulla commedia dell’arte promosso dallo Stabile ed è stato presente nel cartellone del Mercadante prima con Orestea a novembre e poi ad aprile con Re Lear. Tutto il CDA augura al nuovo direttore un buon lavoro certi che la scuola diventerà un punto di riferimento nazionale per la formazione dei giovani attori.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments