ZorbaIlGatto_GiorgioPutzolu_RosaMariaMessina_H

NAPOLI – Domenica 20 Marzo 2016, in occasione della Giornata Mondiale del Teatro per i Bambini, I Teatrini insieme all’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, alla Università degli Studi di Napoli Federico II e Percorsi d’Arte

propongono in città alcuni appuntamenti di spettacolo dedicati ai piccoli.Si inizia alle 11, all’Orto Botanico di Napoli nell’ambito della programmazione delle Fiabe di Primavera con una replica speciale de “Il popolo del bosco” di Giovanna Facciolo, con Monica Costigliola, Alessandro Esposito e Renata Wrobel, una fiaba itinerante, nel meraviglioso giardino di Via Foria, ispirata ai miti e alle leggende popolari legate ai magici abitanti dei boschi, delle brughiere e delle foreste. Biglietto unico euro 7,00 – prenotazione obbligatoria allo 0810330619.Nel pomeriggio di domenica 20, alle 17, allo Spazio Comunale Piazza Forcella, in via Vicaria Vecchia 23, la compagnia Instabile Quick di Milano presenta “Zorba il gatto” tratto da “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” di Luis Sepúlveda con Giorgio Putzolu, anche autore della riduzione e regista, e Rosa Maria Messina (ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria allo 0810330619). Lo spettacolo (in replica anche lunedì 21 marzo, alle ore 10) ha per protagonista il gatto Zorba cui un gabbiano in fin di vita, unico superstite di uno stormo intrappolato in una chiazza di petrolio, affida il suo ultimo uovo  da cui dipende la sopravvivenza della sua specie. Le promesse fatte all’uccello morente (non mangiare l’uovo, averne cura fino alla nascita della gabbianella ed insegnarle a volare) costringono l’animale a contraddire la sua natura e ad affrontare molte avventure. Un cambiamento radicale che gli farà sentire, per la prima volta,  la sua totale inadeguatezza nei confronti di tutto ciò che è nuovo, esponendolo per di più al rischio del ridicolo nei confronti degli altri gatti della banda del porto. Ma Zorba il gatto, a differenza di tanti uomini, riuscirà a vincere il proprio istinto primordiale e a diventare adulto e consapevole.Lo spettacolo rientra nelle attività della rassegna “A Forcella… i bambini”, che proporrà spettacoli ed attività fino a maggio nell’ambito di Percorsi d’arte, il progetto di riqualificazione urbana e  di formazione culturale e professionale promosso dal Comune di Napoli, elaborato e curato dalle associazioni I Teatrini, 180° Meridiano, Murìcena Teatro e Teatri di Seta, e finanziato attraverso il bando nazionale “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici”, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile  Nazionale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments