SCISCIANO – Da venerdì 5 a domenica 7 luglio si terrà la quattordicesima edizione del Farcisentire Festival che come si consueto porta nel parcheggio della fermata Circumvesuviana di Scisciano musica emergente e indipendente che richiama ragazzi da tutta la Campania e dalle regioni limitrofe (ingresso gratuito – www.farcisentire.it; info@farcisentire.it; +39 392 90 96 285).

Le attività partiranno già dalle ore 18 per protrarsi oltre la mezzanotte, grazie alla organizzazione della Arcifelix e la direzione artistica di Tommaso Pragliola, proponendo sul palco un mix di generi con giovani promesse che sfruttano il traino di realtà più affermate. «Siamo uno dei pochi festival musicali sopravvissuti in Campania – commentano gli organizzatori – siamo orgogliosi di essere ritenuti da molte agenzie di booking tra i riferimenti del meridione, grazie alla partecipazione di band emergenti provenienti da tutta Italia».

L’inaugurazione, venerdì 5 luglio, è affidata a La Rappresentante di Lista, queer band nata nel 2011 dall’incontro tra Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina, che ha pubblicato di recente il loro terzo album “Go Go Diva” per Woodworm Label. Nella stessa giornata sarà possibile ascoltare La Gabbia, Marcondiro, Piqued Jacks, Romito, The CLAN – Folk n’ Roll. Sabato 6 luglio toccherà a Postino, cantautore fiorentino indie che ha esordito nel 2018 con il disco “Latte di Soia”, a ANNA, Gold Mass, ⁄handlogic, Nòe, Petullà. Per la chiusura domenica 7 luglio c’è Clavdio, cantautore romano che dopo tante esperienze in band Nel 2018 entra in Bomba Dischi pubblicando nel novembre dello stesso anno il singolo “Cuore” che anticipa l’album “Togliatti Boulevard”, e Kaput Blue, Le Cose Importanti, Francesco Lettieri, Santino Cardamone, Ugo Crepa.

Gli ospiti del festival potranno intrattenersi nel villagge che offre un’area food&beverage, ma anche una zona dedicata allo sport, il relax e il fitness, giochi all’aria aperta e infine un mercatino con artigianato, libri e dischi. Torna per il terzo anno il contest per illustratori dedicato alla memoria di Ciccio Capasso, artista di Scisciano che dipingeva ascoltando musica, con l’allestimento di una mostra in collaborazione con Accademia delle belle arti Napoli. Per chi venisse in auto c’è un ampio parcheggio, altrimenti si può usufruire gratuitamente di un servizio navetta a fine concerto a cura di Eav da Scisciano a Napoli Porta Nolana.

Negli anni il Farcisentire Festival ha dimostrato la sua abilità di scovare talenti. Nel 2005 ad esempio, tra le band emergenti figuravano I Ministri formazione milanese ormai popolarissima. Le passate edizioni hanno visto esibirsi sul palco di Scisciano anche Motta, Marlene Kunz, Marta sui Tubi, Gnut, Massimo Volume, Perturbazione, Canova, Giardini di Mirò. L’anno scorso gli headliner furono i The Zen Circus che si affezionarono così tanto al festival da citare la Circum nella title track “Il fuoco in una stanza”. Oggi è partner del Primo Maggio Roma e Icompany, del KeepOnLive Festival Experience, l’Arezzo Wave, il Mei – Meeting degli Indipendenti e Musplan.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami