NAPOLI – È morto, all’età di 80 anni, Antonio Polese, titolare dell’hotel-ristorante ”La Sonrisa” di Sant’Antonio Abate (Napoli)

, un imprenditore diventato famoso con l’appellativo de ‘Il boss delle cerimonie’, per le sfarzose feste nuziali e di prima comunione organizzate nell’ambito di un real TV che esaltava aspetti trash e eccessivi di quegli eventi. Una camera ardente sarà allestita nel ‘castello’ La Sonrisa, la location di feste e banchetti immortalata in tv.Antonio Polese era stato già curato circa un mese fa nel reparto di Rianimazione dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia (Napoli) a seguito di una gravissima sepsi che lo aveva portato a un passo dalla morte. Poi un trasferimento all’ospedale Monaldi e, infine alla clinica casertana Pineta Grande. Poche ore fa si è diffusa la notizia della sua morte, confermata dai dipendenti del famoso ristorante La Sonrisa. Una sua statuina è stata realizzata dall’artigiano di San Gregorio Armeno, Marco Ferrigno. “Ci sembrava doveroso – dice Ferrigno – che la sua statuetta comparisse sull’immaginario presepe che noi realizziamo legato al mondo dell’attualità”.Il ‘boss delle cerimonie’ Antonio Polese titolare de ‘La Sonrisa’ sul presepe di Napoli. Una sua statuina è stata realizzata dall’artigiano di San Gregorio Armeno, Marco Ferrigno. “Ci sembrava doveroso – dice Ferrigno – che la sua statuetta comparisse sull’immaginario presepe che noi realizziamo legato al mondo dell’attualità” (Ansa)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments