96791142477324654ec507ed4eab_c

NAPOLI – “Un Posto al Sole” vent’anni dopo. L’avventura della fiction italiana di successo realizzata a Napoli da sempre è considerata l’ultima vera innovazione di sistema della televisione italiana.E per questo, nell’Aula Magna del dipartimento di Scienze sociali dell’Università “Federico II” di Napoli, studiosi, esperti e attori sono intervenuti al seminario dedicato alla fiction napoletana.

L’incontro inaugura il corso di Sergio Brancato, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, cogliendo l’occasione offerta dal ventennale del serial “Un Posto al Sole” per introdurre gli studenti dei corsi di laurea triennale e magistrale agli studi sulla sociologia dei media.Partendo da una ricostruzione storico-teorica dei temi relativi alla fiction di lunga serialità in Italia e dall’incidenza di questa sull’immaginario nazionale, il seminario ha illustrato lo stato del sistema dei media in Italia, indicando i limiti strutturali e le opportunità professionali.Una riflessione tra il “sapere” e il “saper fare” a cui hanno partecipato studiosi e professionisti dello storytelling audiovisivo come Fabio Sabbioni, produttore creativo Upas.

{youtube}rYbcN5026yk{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments