“Un Vulcano di libri”. Fiera vesuviana del libro e della lettura

0

SOMMA VESUVIANA – La prima edizione di “Un Vulcano di Libri – Fiera vesuviana del Libro e della Lettura” chiude con un bilancio estremamente positivo. I dati raccolti al termine dell’iniziativa spronano il direttivo dell’organizzazione a pensare già al secondo appuntamento con l’evento culturale promosso da Assinrete in sinergia con la Pro-Loco e le associazioni “Il Granellino” ed “I Colori della Poesia”.

Ritenendo particolarmente importante la fiera vesuviana del libro e della lettura, Ente Parco Nazionale del Vesuvio, Ordine degli Avvocati di Nola, Istituto Cervantes di Napoli, la direzione dei Beni Artistici del complesso monumentale di Santa Maria del Pozzo, ed il Comune di Somma Vesuviana, hanno concesso il patrocinio morale alla tre giorni, capace di richiamare a Somma Vesuviana 3500 visitatori, un vero record di presenze. Rappresentanti del mondo delle istituzioni, appassionati di lettura, curiosi, promotori della cultura e studiosi hanno avuto modo di apprezzare l’intensa programmazione.

L’affluenza consistente è derivata della qualità dei prodotti presentati dagli editori, dagli interventi delle personalità di notevole spessore e dal meticoloso lavoro degli organizzatori e dei volontari.

“La partecipazione delle giovani presenze alla kermesse, dai bambini agli studenti delle secondarie superiori, costituisce il raggiungimento di uno dei nostri principali obiettivi”, afferma il presidente di Assinrete Pasquale Bucciero. “Trasferire l’amore per la lettura alle nuove generazioni è fondamentale per la crescita culturale dei ragazzi.

I libri sono un patrimonio dal valore inestimabile, contengono sogni, aspirazioni, riflessioni. Formano la persona, aiutano a relazionarsi con l’altro abbattendo i pregiudizi.

L’organizzazione ha portato avanti l’evento senza contributi pubblici, con le proprie forze ha assicurato un ottimo risultato”.

Nella suggestiva cornice del complesso monumentale di Santa Maria del Pozzo, la cultura ha trionfato. Non poteva essere scelta location più indicata e accogliente.

“Desidero ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione della Fiera: gli sponsor IMT Impianti e Caseifici Beneduce, forza economica essenziale, i frati minori, gli enti, le scuole del territorio e i loro dirigenti scolastici, le associazioni, i volontari, i media partners e i visitatori”.

Salvatore Principe, direttore artistico di “Un Vulcano di Libri”, esprime sentimento di gratitutine anche verso Croce Rossa e Protezione Civile, che hanno provveduto a garantire sicurezza e ordine nel corso della Fiera.

“La prima edizione della fiera vesuviana del libro e della lettura è stata un successo, noi organizzatori raccogliamo questo incredibile risultato con immensa soddisfazione, lavoreremo alacremente per confermare qualità e affluenza nel secondo appuntamento previsto per il 2020”.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami