NAPOLI – Nel giorno dei festeggiamenti in onore del Santo patrono, le edizioni San Gennaro presentato il libro che ha aperto la collana Le pietre scartate, diventando subito un caso editoriale: Vico esclamativo, storie del rione Sanità di Chiara Nocchetti, senza aver goduto di una distribuzione editoriale organica, ha infatti venduto in pochi mesi oltre diecimila copie, in due edizioni, ricevendo anche il premio Elsa Morante Nisida Dinacci 2019.

Venticinque ritratti, Venticinque vite elette a paradigma di un lavoro straordinario di accoglienza, di fiducia verso persone per le quali vi era un futuro di disperazione definitivamente segnato

Un percorso lungo, doloroso, tenero e incredibilmente emozionante, che si snoda delicatamente nel territorio più fragile di tutti: quello delle vite degli altri.
È lo scandaloso rovesciamento del paradigma che ispira le politiche per i giovani, la lotta alle mafie, gli interventi per lo sviluppo e, perfino, alcuni interventi di assistenza “per i più deboli”.
Non si assistono i più fragili, non si cercano opportunità “per” i più sfortunati, ma si lavora con le pietre di scarto per costruire l’edificio.

Al rione Sanità si dice che l’umanesimo o diventa umanità o muore e nel primo caso si tramuta in bellezza, una bellezza che, come diceva Pasolini, si vede perché è viva e quindi reale. Ma aggiungeva che per vedere la bellezza bisogna avere occhi aperti, curiosi che aspettano che accada qualcosa, che credono che la bellezza esista.

L’incontro sarà anche un’occasione per parlare delle nuove collane Azimut e I Ponti/arte.

Con l’autrice dialogheranno la giornalista e scrittrice Federica Flocco, il direttore editoriale delle edizioni San Gennaro Edgar Colonnese e padre Antonio Loffredo, parroco del Rione Sanità nonché mentore del progetto editoriale.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami