NAPOLI – La Banca di Credito Cooperativo di Napoli inaugura l’innovativa e tecnologica “Area Imprese” in Via Cervantes, affacciata su Piazza Municipio.

Saranno ben 500 i metri quadrati, a fronte strada e facilmente accessibili, a disposizione delle piccole e medie imprese dell’Area Metropolitana di Napoli per poter richiedere ed utilizzare sia i tradizionali strumenti bancari che i più sofisticati prodotti di finanza ordinaria e straordinaria presenti sul mercato, anche grazie alla diversificata offerta del Gruppo Bancario Iccrea nel settore del corporate, del leasing strumentale ed immobiliare, del factoring e del noleggio operativo.

La struttura si avvale, altresì, di una tecnologica ed avveniristica Sala Convegni, nella quale prossimamente sarà tenuta l’Assemblea dei Soci per l’approvazione del Bilancio 2020 che esprime un ulteriore importante risultato di esercizio, e che sarà disponibile ad ospitare iniziative di carattere sociale e culturale della città.

“Proprio nel momento più complicato per l’economia del nostro territorio, causa i devastanti effetti derivanti dalla pandemia, la Bcc di Napoli ha voluto esprimere la vicinanza alla propria comunità effettuando un investimento tecnologico e logistico arricchito da importanti e qualificate risorse umane.

Occorre abbattere le barriere verso l’emancipazione creditizia delle piccole imprese rappresentate da artigiani, commercianti, industriali, start up.

Una risposta alle sempre più omologanti e restrittive regole bancarie che si frappongono alla possibilità di un più adeguato accesso ai finanziamenti. È un grande messaggio di positività, spero contagiosa.

Perché proprio mentre chiudono tanti sportelli bancari, quello di inaugurare una struttura innovativa, creando quindi i presupposti per una “finanza per lo sviluppo” che dia vita alla ripresa e produca nuova occupazione, a mio avviso è un’idea illuminata.

La visione, l’evoluzione ed il rinnovamento, nel settore bancario, sono indispensabili per dare una risposta sempre più efficace alle necessità di un mondo imprenditoriale alla ricerca di nuova speranza e bisognoso di fiducia.

La fase post pandemia sarà molto delicata: tantissime già sono le richieste di sostegno finanziario alla gestione ordinaria oltre che verso i programmi di sviluppo e di miglioramento del modello di servizio che le imprese del territorio stanno portando avanti.

Credo che quest’ulteriore investimento realizzato dalla nostra Banca, che oggi probabilmente può apparire coraggioso ma che domani, auspico,sarà valutato come frutto di intuizione, è il definitivo atto d’amore verso una città densa di opportunità imprenditoriali, scientifiche, culturali e turistiche e dove la filosofia del “rating umano” si realizza con maggiore vigore grazie ad un nuovo concetto del “credito a chilometro zero”: facilitare l’accesso al credito, in maniera semplice e democratica, investendo dove si raccoglie per favorire lo sviluppo di Napoli, questo il nostro obiettivo 2021.”
Così ha commentato Amedeo Manzo, Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Napoli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments