NAPOLI – Alla Mostra d’Oltremare di Napoli, si è aperta oggi la 5^ edizione del GREENMED, EXPO&SYMPOSIUM, che nasce dalla collaborazione tra Ricicla.tv (Nica) ed Ecomondo, evento leader in Europa e nel bacino del Mediterraneo per la green and circular economy, organizzato da Italian Exibition Group (27esima edizione alla Fiera di Rimini dal 5 all’8 novembre prossimi), con la main sponsor-ship del CONAI.

“Questa quinta edizione conferma l’attenzione della Campania e del Sud nel mettere in campo tutte le leve possibili per una crescita in chiave sostenibile. Abbiamo avuto grande riscontro da parte delle aziende, degli enti, del tessuto associativo e professionale campano. Siamo pronti a fare il salto in avanti e a diventare evento di riferimento per il Sud che intende interpretare in chiave green il proprio futuro” – ha dichiarato Monica D’Ambrosio, event manager della manifestazione.
Dopo la cerimonia inaugurale, alla quale hanno partecipato Fulvio Bonavitacola, vicepresidente Regione Campania; Alessandra Astolfi, Global Exhibition Director Green & Technology Division IEG, Monica D’Ambrosio di Nica-Ricicla.Tv, Ignazio Capuano, Presidente di Conai, e Paolo Arrigoni, Presidente del Gse, si è tenuto l’evento di apertura con la sottoscrizione del Patto di Napoli per il Sud. Questo progetto, ideato dal Conai e sostenuto dal Ministero per l’ambiente e la sicurezza energetica e da Anci, prevede lo stanziamento di fondi per sostenere le 7 città metropolitane del Sud: Roma, Bari, Napoli, Reggio Calabria, Messina, Palermo e Catania, nel miglioramento delle loro performance in fatto di raccolta e avvio a riciclo dei rifiuti da imballaggi.

“Lavorare con le realtà territoriali del Mezzogiorno, per aiutarle a migliorare i loro risultati di raccolta differenziata, può significare un miglioramento dei tassi di intercettazione dei rifiuti di imballaggio, e del loro riciclo, a livello nazionale – commenta Ignazio Capuano, presidente CONAI. – L’Europa ci mette di fronte a obiettivi sempre più sfidanti, ma è soprattutto il Pianeta a chiederci un impegno serio e concreto per migliorare ulteriormente i nostri risultati di circolarità: tutelarne le risorse è diventato urgente ed essenziale”.

Nel pomeriggio, il convegno dedicato a Comunità energetiche: tra incentivi e casi studio è stato occasione per fare il punto con il GSE e con gli operatori di settore sulla normativa e le linee guida per la realizzazione delle CER.
“Il Gestore dei Servizi Energetici, il braccio operativo del Governo, è il garante e il promotore dello sviluppo sostenibile del Paese – ha dichiarato Paolo Arrigoni, Presidente del GSE – In virtù del ruolo di soggetto attuatore delle politiche di sostegno e sviluppo degli impianti a fonti rinnovabili, della mobilità sostenibile e, soprattutto, degli interventi di efficienza energetica, il GSE non poteva mancare al Green Med Symposium, il più importante evento fieristico del sud Italia e dell’area del Mediterraneo dedicato ai temi della transizione energetica e dell’economia circolare. Proprio ieri, con la pubblicazione del Registro degli installatori, il GSE ha avviato la prima azione propedeutica all’apertura dello sportello per richiedere il Reddito Energetico Nazionale, la misura del MASE a contrasto della povertà energetica che, per le Regioni del Meridione, stanzia 160 milioni di euro per i prossimi due anni”.
“Abbiamo approfondito – racconta il moderatore del convegno, Attilio Piattelli – alcuni casi studio di CER, tra le esperienze più rappresentative presenti oggi in Italia. Il quadro normativo è quasi completo e si può guardare con notevole ottimismo al loro sviluppo per i prossimi anni. Il convegno ha dato inoltre l’opportunità di approfondire tematiche di grande attualità, quali il Decreto Agrifotovoltaico, il Decreto Agricoltura e il Decreto Aree Idonee, di imminente emanazione”.

La seconda giornata, giovedì 13 giugno, ospiterà gli STATI GENERALI SULL’AMBIENTE IN CAMPANIA, con la partecipazione del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca; un’occasione per puntare i riflettori sulle politiche ambientali messe in campo dalla Regione Campania, main partner istituzionale del Green Med Expo & Symposium. Da non perdere l’evento Borghi, Salute e Benessere, in programma alle 16.00, e l’attesissima consegna a imprese, start up e comuni del Premio Claudio Cicatiello, a partire dalle ore 18.00.

Il Green Med Expo&Symposium è…
2600 mq espositivi con rappresentanze di aziende, enti e istituzioni; un viale della sostenibilità; 30 convegni (di cui 4 con rilascio crediti per giornalisti e ingegneri); 200 relatori.
Da quest’anno ha ottenuto i patrocini di Rai Campania e Rai Per la Sostenibilità ESG, oltre al riconoscimento No Women No panel, campagna europea sostenuta dalla Rai per il monitoraggio e la valutazione di impatto della partecipazione equilibrata e plurale di donne e uomini nella comunicazione pubblica.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments