NAPOLI – Due giorni di incontri e riunioni per Michael Callari, Commercial Sales Director EMEA di Blue Origin, la società spaziale del fondatore di Amazon Jeff Bezos, che stamane, prima di incontrare le istituzioni, ha fatto visita presso la sede della Banca di Credito Cooperativo di Napoli al Presidente dell’istituto di credito Amedeo Manzo alla presenza del Vice Presidente Flagiello.

Al centro della visita il ruolo della Banca di Comunità che investe sul territorio, il suo apporto nel finanziare progetti ambiziosi come quelli messi in campo da ALI e la convinzione che i giovani vanno trattenuti a Napoli con aiuti concreti utili alla realizzazione delle loro idee.

Callari, è rimasto profondamente colpito dalla gestione economica e finanziaria messa in campo dalla Bcc Napoli, che nell’ultimo anno ha finanziato, tra gli altri, il progetto aerospaziale IRENE nato nel Polo Tecnologico Aerospaziale “Fabbrica dell’Innovazione” nell’area EST della città, dalla sinergia tra la Federico II, la ALI e la Regione Campania che con questo progetto e anche grazie alla Bcc di Napoli, dopo 20 anni, lo scorso 28 agosto è tornata a volare.

Un investimento lungimirante, sostenuto dal Presidente Amedeo Manzo, che ha permesso l’invio nello spazio di un importante esperimento per lo studio dell’osteoporosi ReADI FP, Reducing Arthritis Dependent Inflammation First Phase, legato a doppio filo alla tecnologia di IRENE che ne ha permesso il ritorno sulla terra.

“Amedeo Manzo è un visionario – ha sottolineato nel corso dell’incontro Michael Callari – è un modello da prendere ad esempio, un uomo che ha una prospettiva e che la trasmette investendo nelle generazioni future, una figura imprenditoriale che Blue Origin ricerca”.

“Da oggi Blue Origin a Napoli ha un nuovo “amico”, il nostro istituto di credito  – ha sottolineato Amedeo Manzo – oggi è stata  una giornata importante. La visita di Michael Callari, accompagnato dai vertici di ALI è la testimonianza della validità del percorso intrapreso dalla nostra Banca 12 anni fa.

Abbiamo sostenuto imprenditori, PMI, aziende , Start-Up e tra queste c’era Ali che anche grazie, al nostro supporto ha trasformato ciò che era un sogno in una realtà. Questo è  il nostro modo di fare banca, il “rating umano” che mettiamo in campo ogni giorno al servizio del nostro territorio, per farlo crescere attraverso il sostegno  agli imprenditori veri, quelli che fanno il bene di Napoli, della Campania e dell’Italia”.

A chiusura dell’incontro scambio di doni tra Callari e Manzo. Il numero uno della Bcc Napoli ha omaggiato il Commercial Sales Director EMEA di Blue Origin con una cravatta firmata Cilento recante il logo della banca e lo spillino con la doppia C simbolo del Credito Cooperativo. Dal canto suo Callari ha appuntato sulla giacca del Presidente della Bcc di Napoli una piuma simbolo di Blue Origin realizzato con materiale prelevato da un vettore lanciato in orbita.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments