NAPOLI – Secondo i parametri comunicati dall’Ente per l’Energia nel trimestre in corso si assiste a una diminuzione dei costi per la luce, mentre il gas è soggetto a un leggero aumento. Tra l’altro oggi il libero mercato dell’energia offre ai consumatori nuove e interessanti opportunità di risparmio. Per capire quali sono in media i prezzi proposti conviene consultare i siti dei gestori di luce e gas, tra cui figura anche Accendi Luce&Gas, dove sono riportate le varie offerte disponibili. Per quel che riguarda le tariffe del metano, è importante sapere che ci sono alcune variabili legate al territorio che portano il prezzo a cambiare a seconda della regione. In Campania, ad esempio, la voce che riguarda il gas è aumentata dello 0,8%, ma il costo della bolletta dipende anche da altre voci. Infatti se la componente Gas conta per il 38% dell’intero importo della fattura, un altro 62% viene prelevato per le altre spese. Tradotto in cifre tutto ciò vuol dire che una famiglia di tipo medio, che consuma circa 1.400 metri cubi di gas, a Napoli spende quasi 1.130 euro l’anno, di cui il 62% sono solo tasse e spese aggiuntive. Si tratta di costi troppo alti per molte famiglie, che spesso si trovano a non riuscire a farvi fronte. Una situazione che li fa finire nella lista dei morosi perché non possono pagare le bollette.

Chi sono i morosi delle bollette di luce e gas
Secondo le ultime indagini di settore nel 2018 ci sono state 120.000 famiglie che, dopo non aver pagato alcune bollette, hanno cercato di lasciarsi i debiti alle spalle cambiando fornitore. Un tentativo andato a vuoto, ovviamente, perché il nuovo fornitore sta bene attento a non imbarcare clienti che non siano in regola con i pagamenti. Quello che allarma però è la percentuale di chi ci ha provato. Si tratta in pratica di quasi il 3% del campione analizzato, costituito da più di 20.000 richieste di nuovo allaccio. Tra questi si possono identificare due profili principali: i turisti energetici e i morosi per necessità. I primi lo fanno quasi per professione e cercano di raggirare i fornitori con ripetute richieste di cambio, mentre i secondi rappresentano quella fetta sempre crescente di coloro che non reggono più le spese e non riescono a pagare le bollette per mancanza di fondi.

Cosa succede a chi non paga le bollette
Nei casi più gravi di mancato pagamento, i gestori presso cui si è attivata la fornitura di luce e gas, possono arrivare a interrompere l’erogazione, parziale o totale, dell’energia. Quando si arriva al distacco, per riavere il servizio non sarà più sufficiente saldare le bollette arretrate, ma si dovranno anche pagare le spese del riallaccio della fornitura. Ci sono però dei casi in cui il ritardo nei pagamenti avviene per distrazione o perché non è stata recapitata la bolletta dal servizio postale. Quando si tratta di un semplice ritardo la compagnia spedisce all’utente un avviso di mancato pagamento e, se costui si mette in regola, la questione finisce lì. Se invece continua a non pagare anche le bollette successive, allora la società di distribuzione ha il diritto di interrompere la fornitura, ma solo dopo numerosi solleciti e accertamenti.

Il mancato pagamento delle bollette è un fenomeno in preoccupante crescita a cui serve porre rimedio specialmente nelle regioni del Sud Italia, compresa la Campania, e che spesso può essere ricondotto a una condizione di indigenza da parte dei cittadini.

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
CARMINE ZACCARIA
15/03/2020 13:01

A Napoli ci sono molte famiglie in disagio Economico riconosciuto dai comuni di residenza. Troppo conveniente fare di tutte le erbe un fascio. Vi cito l’Enel in particolare che no esita a chiudere la fornitura. Togliere le forniture di Luce Acqua e Gas alle famiglie in Disagio Economico certificato è un’azione criminale. Lo Stato imponga ai gestori di garantire il minimo in particolare in tempo di Coronavirus. La gente come si lava? Col ….. 5 puntini! Per favore, pubblicate l’importo degli stipendi degli amministrato delegati e dei dirigenti apicali delle compagnie che gestiscono il servizio. Vorremmo sapere quanto si ficcano… Leggi il resto »