NAPOLI – “Il Comune deve aiutare le imprese ad affrontare questa difficile fase in cui si dovrà tentare una riapertura nonostante i numerosissimi ostacoli e i tanti limiti cui si sarà sottoposti. In primo luogo l’utilizzo del suolo pubblico sarà fondamentale per consentire per esempio a bar, ristoranti e stabilimenti balneari di poter in parte compensare le ridotte capacità di accoglienza della clientela cui dovranno far fronte per rispettare le rigidissime misure volte alla tutela della salute. In particolare nel corso dell’incontro con il sindaco abbiamo chiesto di eliminare costi per l’occupazione del suolo pubblico, consentirne l’utilizzo nel maggior numero di casi possibili, sostenere un rapporto con le sovrintendenze per equilibrare le diverse esigenze commerciali con quelle della tutela del patrimonio artistico culturale e ambientale cui gran parte la città di Napoli è sottoposta; la riorganizzazione anche in funzione della vita sociale ed economica della mobilità del trasporto pubblico e non ultimo la necessità di un adeguato e collaborativo rapporto con le forze dell’ordine per un’adeguata sicurezza. Va subito immaginata una programmazione che consenta alle imprese di potersi organizzare”. Lo ha dichiarato il direttore generale di Confcommercio Pasquale Russo al termine dell’incontro avuto con il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments