NAPOLI – «Tante buone intenzioni, ma pochi risultati concreti. Il programma governativo per la fase-2 non offre garanzie sulla effettiva operatività dei provvedimenti che sono stati annunciati né su come dispiegheranno i loro effetti nel tempo».

Lo ha detto Raffaele Marrone, presidente Confapi Napoli.

«Emblematico è l’esempio dei finanziamenti garantiti: ogni banca sta affrontando a suo modo i dossier senza, peraltro, un minimo di certezza sui tempi delle risposte».

«Nel loro insieme, le misure sono certamente utili per tentare di arginare la riduzione del Pil e la contrazione dei consumi, ma bisogna capire – a fronte di ritocchi che pure sono necessari – come effettivamente, sul campo, ci sarà la risposta attesa agli strumenti adottati dal Governo».

«Ad esempio, il congelamento dei tributi comunali è certamente una decisione importante che va incontro alle esigenze della cittadinanza, ma con quali risorse finanziarie si pagheranno i fornitori e quanti hanno assicurato, con la loro attività, i servizi essenziali durante il lockdown? Sono domande – conclude Marrone – a cui la politica deve dare una risposta».

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments