MARCIANSIE – Ha visitato lo stabilimento di Marcianise della Jabil, il ministro del lavoro Catalfo, che da ieri è quasi considerata un eroe per i 190 esuberi che sono stati reintegrati in organico.

“Con Jabil abbiamo un accordo sottoscritto punto per punto, seguiremo tutta la fase ricollocazione. Abbiamo già convocato azienda e sindacati per martedì prossimo alle 17. Continua l’impegno – ha aggiunto – per preservare i posti di lavoro e per trovare delle occasioni lavorative buone per questi lavoratori”.

Ieri pomeriggio la risoluzione della vertenza con la stipula dell’accordo tra azienda e sindacati, con la mediazione decisiva del Governo.

Al suo arrivo stamattina nello stabilimento, il ministro Catalfo è stata accolta tra uno scoscio d’applausi e un fascio di fiori.

“Sono particolarmente soddisfatto per i 190 lavoratori dello stabilimento Jabil di Marcianise, in provincia di Caserta. Grazie al lavoro profuso dal ministro Catalfo e dal MoVimento 5 Stelle, l’azienda ha revocato i licenziamenti avviando l’iter per la cassa integrazione e la ricollocazione occupazionale.

Parliamo di quasi 200 famiglie che rischiavano di finire sul lastrico e che hanno bisogno di certezze a lungo termine: continueremo a tenere i fari alti sulla vertenza e a mettere il massimo impegno per garantire sostegno ai lavoratori colpiti dall’emergenza Covid19.

In Commissione Bilancio stiamo lavorando agli emendamenti al decreto Rilancio per migliorare quanto piu’ possibile la rete di protezione a imprese e lavoratori”.

Lo dichiara Giuseppe Buompane, vicepresidente della Commissione Bilancio alla Camera.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments