NAPOLI – A giugno, secondo i numeri diffusi oggi dall’Istat, la produzione industriale è crescita dell’8,2% rispetto a maggio, pur restando in calo del 13,7% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. L’industria italiana, secondo i dati diffusi dall’Istat, è ancora lontana dal ritrovare i livelli dell’emergenza pre-Covid manifestando comunque un leggero recupero.

Si registrano impennate per i settori che più avevano subito i contraccolpi dell’emergenza dovuta alla pandemia: dalla produzione dei mezzi di trasporto (+27,6%) al tessile-abbigliamento (+17,3%), passando per la metallurgia (+10,8%). Diverso, sostanzialmente capovolto, il quadro tendenziale: su base annua l’unico settore che segna un incremento è quello delle attività estrattive (+1,5%). Le maggiori flessioni toccano, invece, tessile-abbigliamento (-26,7%) e mezzi di trasporto (-26,4%). Come si percepisce in Campania questa tendenza? Secondo il presidente di Unioncamere e della Camera di Commercio di Napoli, Ciro Fiola, bisogna attendere almeno ottobre per capire se si tratta di una reale inversione di tendenza.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments