MADDALONI – Primo importante passo verso la realizzazione dell’Hub della Logistica a Maddaloni presso la Biblioteca comunale. Il sindaco Andrea De Filippo e il presidente della cabina di regia del PNRR, Bruno Cortese, hanno incontrato gli operatori del settore, locali e nazionali, per illustrare l’ambizioso progetto della costituzione del “Polo Logistico per il Mediterraneo”, ricevendo grande adesione. A lanciare questa sfida di grande rilievo per la rivalutazione dal punto di vista socio-economico del territorio maddalonese, il sindaco De Filippo che ha spiegato: “Maddaloni rappresenta un’area strategica da questo punto di vista. Riteniamo sia opportuno saper interpretare questo modello di sviluppo per la nostra Città, verificando quali possono essere le potenzialità che questo territorio può esprimere in questa complessa e stimolante sfida che ci vedrà impegnati nei prossimi anni nel campo della logistica. Non possiamo lasciarci sfuggire questa occasione. Abbiamo bisogno di restituire alla nostra comunità un profilo socio-economico che ne segni la rinascita e io ho il dovere da sindaco di far sì che le occasioni di sviluppo presenti sul territorio facciano in modo di mettere a sistema le energie territoriali e far sì che tali risorse e dinamiche economiche possano produrre ricchezza sul nostro territorio. Agli operatori del territorio dobbiamo fornire le opportunità per crescere – prosegue il sindaco De Filippo – In questa città c’è bisogno di un HUB trasporti che metta in condizione le aziende di svolgere serenamente il proprio lavoro, assecondando le linee di sviluppo del territorio. Ed è la ragione per cui insieme a Bruno Cortese porteremo avanti questo percorso virtuoso che sia in grado di intercettare le risorse necessarie”. Ed infatti proprio Bruno Cortese ha poi, nel corso della Tavola Rotonda, analizzato le condizioni attuali in cui versa attualmente il settore: “Questa la prima tappa di un percorso che, se saremo virtuosi, potrà condurci alla formazione della più grande piattaforma della logistica del Mediterraneo. Un progetto sicuramente ambizioso, ma possibile considerata la vocazione naturale del territorio maddalonese. Il Comune, quale ente facilitatore, avrà il compito di tenere unite le varie realtà presenti sul territorio. Ad oggi, infatti, già abbiamo abbiamo già ricevuto un forte riscontro da gruppi importanti di livello internazionale, ma ci rivedremo tra un mese per tracciare le linee guida principali in termini di impegno concreto per realizzare questo importante progetto. D’altra parte – prosegue Cortese – la logistica è tra i settori considerati prioritari nel PNRR e noi dobbiamo essere bravi e svelti a saper intercettare le opportunità che questi fondi possono darci, che sono tanti ma non infiniti”. Ma le risposte positive giungono anche dagli imprenditori del settore. Ed infatti è intervenuto anche Antimo Caturano, presidente regionale di Trasportounito: “Finalmente stiamo andando nella direzione giusta. In unica mossa l’Amministrazione comunale potrebbe risolvere tanti problemi e concedere un’occasione di sviluppo ai fini della creazione di una rete per i trasporti e la logistica e il coinvolgimento delle realtà imprenditoriali. Ci sono migliaia di camion e centinaia di imprese di trasporti che negli anni sono state costrette ad arrangiarsi: oggi c’è la possibilità di far in modo che questi imprenditori facciano un salto di qualità. Noi non andremo via da Maddaloni, vogliamo far sì che la vocazione naturale di questo territorio sia amplificata e valorizzata”. Tra i presenti, anche il segretario provinciale Cgil Trasporti, Angelo Lustro che ha dichiarato: “Ho sempre ritenuto che su questo territorio ci siano delle grandi opportunità dal punto di vista logistico. C’è ancora molto da lavorare, ma bisogna crederci per cambiare il modello socio-economico e culturale. E’ opportuno cominciare a creare le condizioni necessarie affinché questo territorio possa avere riconosciuta quella che è la sua vocazione naturale”. E’ stata accolto poi con soddisfazione questo progetto anche dal gruppo dirigente di Fs: “Esprimiamo soddisfazione per questa importante iniziativa. D’altra parte, il gruppo Fs in questa fase sta effettuando grandi investimenti all’interno dello scalo Maddaloni- Marcianise. Un Polo logistico su questo scalo che gestirà il materiale di manutenzione dell’infrastruttura della rete ferroviari e verrà rilanciato su tutto il territorio”. Ha espresso la sua vicinanza all’amministrazione comunale nella realizzazione di questo importante progetto anche l’onorevole Antonio Del Monaco: “Abbiamo preso a cuore questo progetto ed in prima persona mi impegnerò a dare il mio contributo, sempre al fianco del mio territorio per amore della mia Città”. A garanzia della fattibilità della sfida, ha detto la sua anche l’architetto Romano Bernasconi, redattore del Puc che ha spiegato come quest’ultimo sia propedeutico allo sviluppo stesso del territorio: “Maddaloni è una città che, con le proposte contenute nel piano urbanistico comunale, potrà fare un salto ulteriore di qualità”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments