Ripresa del turismo: subito Digital Green Pass per gli alberghi (VIDEO)

0

NAPOLI – Allacciate le cinture di sicurezza: si riparte. Ma solo con il passaporto sanitario in tasca. O meglio con il Digital green pass voluto dalla Commissione europea che sarà presentato ufficialmente il prossimo 17 marzo.

Mentre in Inghilterra – grazie ad una campagna vaccinale sprint – le prenotazioni aeree per la prossima estate sono aumentate del 630 per cento, in Italia l’unico modello turistico-sanitario sicuro è quello adottato, dallo scorso mese di agosto, dalla Msc crociere che ha trasportato circa 40mila persone a bordo dell’ammiraglia Grandiosa nel Mediterraneo, all’interno di una vera e propria bolla realizzata a bordo e durante le escursioni a terra.

Ma è sul green pass – sul quale sono al lavoro da mesi anche i grandi colossi della comunicazione come Apple e Google – che si gioca il futuro prossimo della ripartenza. A patto però di coinvolgere subito le nostre strutture ricettive. Secondo Federalberghi, in mancanza di un piano sanitario che permetta di accogliere in sicurezza i turisti stranieri pronti a viaggiare, sono a rischio nei prossimi mesi circa 30mila imprese e 350mila lavoratori.

Ne parliamo con Antonio Izzo, presidente di Federalberghi di Napoli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments