De-Laurentiis--i-detrattori-del-Napoli-in-corso-gioco-al-massacro

NAPOLI – Higuain resta al Napoli…per ora. A confermare che l’attaccante argentino non sarà ceduto alla Juventus, che in questi giorni mediaticamente era al centro di una ipotetica trattativa è stato il presidente Aurelio De Laurentiis, che dopo la riunione di Lega ha affermato: “Sono qui per dirvi che non c’è mai stato un contatto tra Juventus e Napoli.

La Juventus, cosa che mi ha confermato anche questa mattina, non ha mai avuto l’intenzione di pagare la clausola rescissoria. L’ignoranza nel mondo del calcio è totale e – prosegue – i tifosi alla fine finiscono per non capire cosa accade. C’è un contratto che dura cinque anni e ne sono passati solo tre. C’è una clausola rescissoria da oltre 97 milioni di euro e il signor Higuain, qualora desiderasse di andare in un altro club, potrebbe partire solo se un club si presentasse con questa offerta. Questa clausola è stata inserita per tutelarci perché più alta è la clausola più difficile che qualcuno la paghi. Poiché nessun club fino a questo momento ha deciso di pagare la clausola e lo stesso Higuain non ci ha presentato alcuna offerta tutto questo mondo di cavolate non ha senso. Io non vendo nessuno. Non tutti i tifosi sono giuridicamente preparati e io ho messo una clausola molto alta proprio perché non voglio vendere”.”La Juve è molto intelligente, capisce che non può fare questo torto. E’ una società di razza, non è arrivata sul mercato l’altro ieri, c’è da decine e decine di anni, ha vinto tanti scudetti. Sa perfettamente che è una battaglia persa, diventerebbe una squadra estremamente antipatica”.«Non c’è trattativa. La clausola? Sì, non abbiamo intenzione di pagarla, assolutamente. Argomento chiuso, per ora. Non aggiungo altro». Così Giuseppe Marotta, ad della Juventus, conferma le parole del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis riguardo la questione Higuain. Qualche monosillabo anche sul mercato attaccanti per il dirigente bianconero: «Morata va sostituito? Sì, provvederemo».De Laurentiis chiude anche a Pereyra e Zaza: «Pereyra? È fuori dai giochi. Zaza? Ma con tutti gli attaccanti che abbiamo…Calma. Il mercato è lungo, è appena cominciato, mister Sarri deve verificare sul campo tante cose, oggi abbiamo la prima partitina…»
  

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments