NAPOLI (fonte sscn.it) – “Siamo concentrati e motivati per la sfida di domani. Dovremo giocare con intelligenza”. Carlo Ancelotti parla in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Salisburgo.

Mister, che tipo di gara si aspetta?

“La squadra è consapevole che è una partita importante per indirizzare la qualificazione. Non è una sfida decisiva, perché tutto si deciderà al ritorno, però la gara di domani può avere il suo peso specifico sull’esito finale.

“Il Salisburgo è una squadra che gioca con ritmo alto e spinge molto, dovremo essere pronti a questo tipo di atteggiamento. Dovremo giocare con molta intelligenza perché loro verticalizzano tanto e sanno sfruttare bene il contropiede”.

Vedremo un Napoli d’attacco?

“Ovviamente giocando in casa abbiamo la necessità e la voglia di comandare il gioco ma bisognerà farlo con attenzione e con il giusto equilibrio. E’ una partita delicata ma vedo la squadra consapevole delle proprie capacità e di quello che deve fare”

Che differenza c’è tra la Europa League e la Champions?

“Il lotto delle contendenti quest’anno è molto competitivo, ci sono squadre che hanno esperienza e tradizione internazionale quali Siviglia, Valencia, Chelsea, Arsenal e direi che il livello tecnico è quasi paritario alla Champions. Se guardiamo le ultime vincitrici della competizione ci sono Manchester United e Atletico Madrid e questo la dice lunga sullo spessore della Europa League”

C’è il rischio che la squadra abbia ancora delle scorie dalla sfida con la Juve?

“Nessun rischio perché abbiamo avuto giorni per recuperare fisicamente. A livello psicologico non credo abbiamo scorie perché la prestazione è stata confortante, ha mostrato una squadra viva e motivata e questo ci dà fiducia.
Ci sono sconfitte che fanno meno male e valgono come vittorie. Sono rammaricato dal risultato ma sono molto soddisfatto di come sta giocando il Napoli attualmente”.

“Ciò che dobbiamo fare è raccogliere quello che creiamo, perché sinora questo ci manca, riuscire a capitalizzare le occasioni da gol.
Possiamo anche dire che la fortuna non ci sta aiutando, considerando i pali che abbiamo colpito, però la verità è che spetta a noi migliorare in fase offensiva ed essere più brillanti sotto rete”.

“Abbiamo vinto partite importanti e lottato contro grandi squadre dimostrando di essere competitivi in Europa. Questo ci conforta anche per la sfida di domani. E’ chiaro che qualsiasi sia l’esito della partita del San Paolo, poi dovremo conquistare la qualificazione a Salisburgo su un campo molto difficile”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments