17.2 C
Napoli
domenica 24 Ottobre 2021

Cori razzisti a Koulibaly, de Giovanni: “Siamo ad un punto di non ritorno!” (VIDEO)

-

NAPOLI – “Scimmia di merda. Mi hanno chiamato così”.

Kalidou Koulibaly torna sull’episodio di razzismo ieri al Franchi di Firenze, dopo Fiorentina-Napoli, al quale aveva gia’ reagito nell’immediato, dal campo.

“Questi soggetti – scrive il difensore del Napoli su Instagram – non c’entrano con lo sport.

Vanno identificati e tenuti fuori dagli stadi: per sempre”.

Un episodio che accadde anche 5 anni fa nel corso di un Lazio Napoli, quando i tifosi della Curva Nord laziale iniziarono con gli odiosi “Bububu” razzisti. In quel caso l’arbitro fermò la gara cosa che non è accaduto ieri al Franchi.

“Scimmia. Lo hanno chiamato scimmia. Questo superuomo. Questo ragazzo intelligente e gentile, sorridente e profondo, solidale e amorevole. Scimmia. Questo campione assoluto”. Inizia così su Facebook lo sfogo dello scrittore e tifoso del Napoli Maurizio de Giovanni.

“E poi di nuovo il Vesuvio che ci deve lavare col fuoco, il sapone e il colera. Di nuovo. Scimmia. Certe volte vincere sul campo dà veramente più gusto. Però non basta.

Che altro vi serve, uomini da niente che gestite il calcio, per chiudere uno stadio, per dare una penalizzazione? Scimmia.

Venite a dircelo in faccia, vigliacchi infami.

Noi scimmie siamo pronti. Per favore, nessuno dica più che è meglio ignorarli. Non è più tempo per questo.”

Ha detto tutto, perfettamente, lo scrittore Maurizio de Giovanni, che ha commentato così i vergognosi insulti razzisti ricevuti da Kalidou Koulibaly e compagni da parte di pseudo-tifosi viola al termine di Fiorentina-Napoli. Siamo al punto di non ritorno.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x