inigne_gol

NAPOLI – Dedicherà questa sera il gol al rapinatore che sabato sera gli ha puntato la pistola contro? Questo non si sa ma i tifosi azzurri sul web e sui social network sperano che stasera Lorenzo Insigne segni, per loro, il gol della vittoria del Napoli a Firenze. La rapina subita dal numero 24 azzurro è dalla moglie è ormai solo un brutto ricordo, enfatizzato fin troppo dalle tv e dai media.

“Una brutta avventura che può accadere a chiunque in ogni città del mondo”.Così il sindaco Luigi de Magistris: “E’ capitato a Insigne come capita a tanti cittadini ogni giorno. A Napoli, come altrove, e alle persone famose. La statistica dice che – ha evidenziato – accade a Milano come a Napoli, a Palermo come a Roma, a Bologna come a Genova. Accade ovunque, quindi, non c’è un caso particolare. Dispiace che – ha aggiunto de Magistris – continuano episodi criminosi nelle nostre città”. Parlando poi della sfida calcistica di questa sera allo stadio Franchi di Firenze, tra Fiorentina e Napoli, il sindaco ha evidenziato: “E’ una partita dura perché la Juve è a più quattro punti, ma il campionato finisce a maggio. La squadra deve crederci, deve avere forza, passione, energia e rabbia sportiva di voler arrivare in alto. Penso che ce la giocheremo fino alla fine. La Juventus – ha concluso – è una squadra che ha esperienza, sa stare in alto, però, oggi ‘se po’ fa’, s’adda fa” (si può fare, si deve fare, ndr)”.Stop alle polemiche. Questa la richiesta di Antonio Ottaiano, agente di Lorenzo Insigne, che parla ai microfoni di Radio Marte della rapina subita dal suo assistito: “La situazione di Lorenzo è quella di una persona che ha subito un grosso spavento, attimi di terrore che però quando finiscono ti portano a pensare che è andata tutto bene, oltre i danni materiali. Episodi di questo tipo molte volte possono anche trasformarsi in tragedia. Già da ieri era abbastanza sereno, ora deve solo voltare pagine e non diventare qualcosa di più grosso. Letture particolare di questa vicenda sono il frutto di una campagna contro questa città, di un messaggio sbagliato che arriva fuori da Napoli. E’ solo sciacallaggio, ci sono tanti casi di episodi di questo genere avvenuti fuori da Napoli ma non si è fatta nessuna dietrologia. Abbiamo sempre venduto male la nostra città

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments