19.2 C
Napoli
domenica 24 Ottobre 2021

Formisano: “Il San Paolo desta preoccupazione”. Borriello: “Studi delle critiche!”

-

NAPOLI (fonte sscn.it) – “I lavori al San Paolo sono in evidente ritardo e la situazione è preoccupante”.

Alessandro Formisano, Head of Operations azzurro, ai microfoni di Radio Kiss Kiss espone il suo pensiero sui lavori di restyling dello stadio a due settimane dall’inizio del campionato.

“Io credo che l’opportunità create dalle Universiadi siano molteplici e preziose anche per riammodernare il San Paolo, ma bisognerebbe seguire un itinerario dei lavori attento e scrupoloso. Non conosco il cronoprogramma, ma di certo a giugno ci dissero che già sarebbe partita la messa in opera”.

“In realtà però a distanza di un mese e mezzo affacciarsi al San Paolo desta molta preoccupazione. Ci sono cumuli di materiali e lavori in corso. I primi lavori sono stati messi in atto solo a metà luglio e a

oggi nessuno è stato in grado di risponderci su quando sarà effettuata la rinumerazione dei sediolini. Questi sediolini dovevano essere cambiati da anni stando alle dichiarazioni del Comune. Quindi che qualcosa non stia filando liscio è evidente”.

“Sono lieto che l’Assessore Borriello abbia detto che saremo pronti per Napoli-Milan, però noi continuiamo a dover coprirci con la garanzia dello stadio di Palermo e non è certo una cosa piacevole ogni anno dover rifare documenti per poter essere certi di avere uno stadio in cui giocare”.

“C’è un contatto continuo tra la Società del Napoli e le istituzioni e ci auguriamo che la convenzione possa durare e che potremmo essere tranquillizzati sulla situazione dei lavori che, ripeto, è preoccupante in questo momento”.

Poi la novità delle amichevoli su Tim Vision: “E’ una grande opportunità per chi volesse seguire il Napoli, oltre che sulle piattaforme convenzionali quali Sky e Mediaset in pay per view, anche sui telefoni, i tablet e tutti i dispositivi del “mobile” ovunque ci si trovi. Ci sono anche diverse offerte su Decoder Tim e Smart Tv a 9.99 euro, mentre su tablet o pc a soli 3.99 euro”.

LA RISPOSTA DEL COMUNE

Ciro Borriello, assessore allo sport del Comune di Napoli a Radio CRC: “C’è un cantiere che non confligge con le attività del calcio Napoli, perchè non interessa il terreno di gioco, stiamo facendo le balaustre, che riguardano questioni di sicurezza. Non vedo nessun problema, si vogliono agitare acque che sono calmissime, rispedisco al mittente ogni critica. Lo stadio non è a rischio per il Milan, il cantiere sarà sgomberato di ogni suppellettile, De Laurentiis andasse a contare gli operai quando il cantiere è aperto, ma credo che la stampa abbia travisato alcune parole del presidente per alimentare la polemica, mi hanno detto che alcune sue dichiarazioni erano diverse rispetto a come sono state riportate. Col presidente cerchiamo di avere un rapporto professionale, ma lo stadio sia chiaro è del comune di Napoli. Il progetto sui sediolini c’è, è in fase di valutazione.

La polemica sulle nuove balaustre che non reggono? Ho firmato delle prove di carico che raggiungono i 500 chili di pressione sul punto, ho le certificazioni davanti a me, siamo stufi di queste critiche, è la classica polemica di agosto, lasciamo scrivere ai giornali quello che vogliono. I lavori della pista non confliggono con lo svolgimento delle gare, l’impianto sarà consegnato pulito, quando si lavorerà invece sui sediolini si ragionerà su un’eventuale limitazione dei posti. I lavori a sediolini e bagni, se le varie tempistiche saranno rispettate, inizieranno per fine settembre. De Laurentiis quando vuole firmare la convenzione ci trova in comune, anche perchè l’abbiamo scritta assieme, presto credo che ci ricontreremo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x