Napoli_Besiktas

NAPOLI (fonte sscn.it)-“Perdere così è amaro”. Dries Mertens è stato tra i migliori in campo di questo Napoli-Besiktas, con un gol e due rigori procurati.”Abbiamo dato tutto e messo l’anima sul campo. Purtroppo non è andata bene, ma non è un problema di condizione perchè abbiamo reagito bene e tenuto fino alla fine”.

“Abbiamo creato gioco e occasioni sia stasera che con la Roma. Non stiamo attraversando un periodo fortunato, ma dobbiamo rialzare la testa e reagire”. “Ho sbagliato sul secondo gol, faccio autocritica io per primo, ma ora bisogna crescere e reagire”. Pepe Reina mostra tutto il suo carattere nel dopo gara:”Potevo fare meglio sul secondo gol, ho letto troppo in fretta l’azione e non ho coperto la porta tuffandomi dal lato sbagliato. Però sono cose che capitano, bisogna che tutti noi facciamo una analisi del momento per cercare di uscirne al più presto”.”La squadra la partita l’ha fatta, certamente abbiamo sbagliato qualcosa e il Besiktas ci ha puniti. Bisogna crescere e migliorare tutti per reagire al più presto”.Sui fischi del pubblico: “Il San Paolo è sovrano, i tifosi sono sacri e noi dobbiamo rispettare anche quando fischiano. Certamente preferiremmo che ci incitassero, però è chiaro che è un momento in cui tutti dobbiamo ritrovare la fiducia ed anche la gioia di divertirci quando giochiamo”. “Sono felice per aver esordito, ma spiace per la sconfitta”. Amadou Diawara ha giocato la sua prima partita ufficiale col Napoli, in una serata però non positiva per la squadra.”Sì, io sono soddisfatto per quel che ho dato ma certamente è stata una partita non buona per il risultato finale soprattutto. Sono in una grande squadra e sono convinti che ci riprenderemo presto”.”Sono entrato per Jorginho che è un grande giocatore, io ho tanto da imparare, sono qui per mettermi a disposizione della squadra, sto lavorando tanto e sono certo che tutti insieme usciremo da questo momento e faremo bene nel prosieguo della stagione”.”E’ un momento no, in cui ci gira tutto storto, ma abbiamo la forza per risalire”. Christian Maggio è la voce dell’esperienza. L’esterno azzurro sprona il gruppo dopo la sconfitta contro il Besiktas.”E’ un periodo che gira così. Ogni errore viene punito, oppure prendiamo gol su palla intattiva. E’ strano raccontare tre sconfitte consecutive, ma sono convinto che ne verremo fuori perchè il gruppo è forte, lavoriamo tanto e dobbiamo uscire da questo periodo non fortunato””Non esiste un colpevole e non bisogna parlare dei singoli. Siamo una squadra con giocatori che lavorano sempre nella stessa direzione. Adesso testa bassa a lavorare e sono certo che toreneremo ad esprimerci al massimo. Abbiamo la forza di poterci riscattare.”Ripeto, anche stasera la partita ha girato storta, nonostante siamo riusciti a recuperare due volte. In alcune situazioni abbiamo sbagliato anche noi, però il risultato mi sembra severo. Adesso guardiamo avanti perchè dobbiamo risalire al più presto da questa situazione”. “È un brutto momento: ogni nostro errore viene punito e attualmente non facciamo risultato. Ci dispiace che anche contro il Besiktas abbiamo di nuovo deluso i nostri tifosi”. Marek Hamsik commenta così, sul proprio sito internet, la sconfitta in Champions League e la crisi del Napoli che ha collezionato tre ko consecutivi.
    “Ce l’abbiamo messa tutta – scrive il capitano del Napoli – Abbiamo dato l’anima in campo, ma non ha funzionato. Due volte siamo tornati in partita, ma non abbiamo avuto tempo di rispondere al terzo gol dei nostri avversari, il calcio è anche questo. Ora – conclude Hamsik – dobbiamo continuare a lavorare duro per far bene e interrompere questa brutta serie di risultati negativi. Pensiamo di poter tornare a gioire domenica con una vittoria sul Crotone”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments