adl

NAPOLI- Il cuore di Napoli risponde presente. Da giorni donazioni e crowdfunding reperiscono fondi per ospedali associazioni e Protezione Civile.

L’ultima donazione in ordine di tempo arriva da Aurelio De Lurentiis.

Il patron del Napoli come riporta l’edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno non si è limitato alla semplice donazione ma, dopo un confronto con lo stesso Ascierto, ha destinato il suo impegno all’acquisto delle attrezzature necessarie per allestire nuovi posti letto in terapia intensiva e sub-intensiva: ventilatori polmonari, caschi cpap e tubi endotracheali.

Dopo diverse segnalazioni, pervenute al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, da parte dei cittadini che denunciavano le condizioni di disagio, derivanti dalle temperature troppo basse, che vivono i pazienti sotto osservazione o contagianti dal Covid-19 ricoverati nelle tende delle strutture ospedaliere, si è arrivati ad una soluzione del problema.

“Dopo essere venuto a conoscenza di questa problematica, che mi avevano segnalato diversi cittadini, mi sono messo in contatto immediatamente col direttore generale dell’Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva per trovare una soluzione di riscaldamento adeguata.

Nel giro di pochi giorni sono così stati acquistati 10 climatizzatori portatili a pompa di calore in modo che nelle tende possano esserci condizioni climatiche accettabili e i pazienti non muoiano dal freddo.

Chiedo che tutte le altre Asl campane facciano rapidamente lo stesso”- ha dichiarato il Consigliere Borrelli, membro della commissione sanità.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments