NAPOLI – L’ultimo colpo del mercato del Napoli è la cessione di Simone Verdi al Torino, prestito di 3 milioni di euro con obbligo di riscatto di altri 22.

Era la cifra che voleva De Laurentiis e che Cairo ha accettato, assicurando a Mazzarri un calciatore di sicuro talento che a Napoli non ha mai trovato spazio.

Nel giorno dell’annuncio di Fernando Llorente, l’attaccante del Totthenam chhe fa già sognare tifosi e tifose, dunque il Napoli si priva di un talentuoso attaccante e decide anche di tenere Elseid Hisay; sia perché non è arrivata l’offerta dei 25milioni di euro per il difensore albanese, sia per un ragionamento tecnico legato alla cessione di Vlad Chiriches al Sassuolo.

Il saldo negativo, tra arrivi e partenza è -70 milioni di euro, uno dei più alti della serie A.

Per gli acquisti il club azzurro ha sborsato 104 milioni di euro, mentre ha incassato 40milioni per le cessioni (la più interessante, tra prestito e diritto di riscatto è legata ai 27milioni complessivi per la cessione di Ounas al Nizza).

Ne arriveranno altri 50 a giugno per i riscatti obbligatori anche di Rog, Inglese, Grassi, Sepe e Chiriches.

Resta a Napoli Lorenzo Tonelli, quinto centrale difensivo alle spalle di Maksimovic e Luperto. Gli acquisti si completano con Di Lorenzo, (9 milioni all’Empoli), Manolas (36milioni alla Roma), Elmas (18 milioni al Fenerbache) e Lozano (42milioni al Psv), l’acquisto più oneroso dell’epoca di De Laurentiis.

Sale anche il tetto ingaggi, per un club che numeri alla mano è nell’olimpo dei grandi.

Ma cosa ne pensano i tifosi?

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami