Napoli, due sberle in Andalusia (VIDEO)

0

NAPOLI (FONTE SSCN.IT) – Il Napoli perde per 2-0 in Andalusia. Il primo atto dei sedicesimi si chiude in favore del Granada che in una ventina di minuti infila l’uno-due con Herrera e Kennedy. Il Napoli non si sgretola e si rimette gamba in spalla in partita per cercare la risalita di una corrente tutta iberica. Gli azzurri hanno una buona occasione con Mario Rui in chiusura di tempo e poi creano superiorità di pressione nella ripresa provando il guizzo con Osimhen e con un paio di tiri di Zielinski terminati alti. Resta però il 2-0 che concede al Granada un vantaggio notevole ma non chiude del tutto la porta al Napoli per cercare tra 7 giorni la strada della qualificazione allo Stadio Maradona.

GATTUSO

“Il 2-0 è bugiardo, non rispecchia tutto l’andamento della gara”. Gennaro Gattuso analizza il match del Napoli in Andalusia.

“C’è molto rammarico, sia per la sconfitta, sia per quello che avremo potuto ottenere. Con un po’ di precisione e calma avremmo potuto segnare almeno un gol”.

“Abbiamo pagato a caro prezzo gli errori dei primi venti minuti in cui abbiamo commesso troppe imprecisioni. Poi però la squadra ha reagito, siamo stati in parrita nonostante le varie assenze”.

“E’ vero che siamo in emergenza ed abbiano gli uomini contati, ma quelli che hanno giocato stasera hanno dimostrato di essere vivi e di credere alla qualificazione”.

“Purtroppo quando andiamo sotto ci deprimiamo. Continuiamo a rimuginare sugli errori e ci mettiamo tempo a rientrare nel match”.

“Però ribadisco che siamo stati vivi e che avremmo potuto ottenere di più. La qualificazione non è chiusa e possiamo dire la nostra al ritorno. Adesso bisogna vivere alla giornata. Domani faremo la conta dei giocatori e ci concentreremo per il match di Bergamo”

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments