NAPOLI (fonte sscn.it) – Il Napoli batte la Juventus all’ultimo respiro, all’ultimo palpito, all’ultimo rigore.

E’ nostra la Coppa Italia dopo una serata intensa, avvincente, esaltante.

E’ la sesta Coppa Italia della nostra storia, la terza dell’Era De Laurentiis dopo quella del 2012 e del 2014.

La partita finisce 0-0, ma con un graffio azzurro che fa presagire che ci meritiamo il trionfo.

Al 90esimo un destro a botta sicura di Emas colpisce il palo. Sarebbe stato il match point e ha il sapore di un beffa fatale.

Ma il destino si apre all’orizzonte azzurro nella famosa “lotteria” dei rigori dalla quale viene fuori una splendida quaterna napoletana. Segnano Insigne, Politano, Maksimovic e Milik. Meret chiude la porta a Dybala e la Juve ne sbaglia due.

I campioni della Coppa siamo noi! Il Regno di Napoli torna a trionfare sotto le stelle della Capitale!

Con il successo di questa sera all’Olimpico contro la Juventus il Napoli si è assicurato il diritto di giocare la prossima Supercoppa Italiana contro la squadra che vincerà quest’anno lo scudetto.

Questo conquistato all’Olimpico è il quarto trofeo del Napoli da quando il Club è tornato in Serie A con l’Era De Laurentiis. Gli azzurri infatti hanno vinto la Coppa Italia nel 2012 battendo la Juventus in finale per 2-0 (Cavani su rigore e gol di Hamsik). Seconda Coppa Italia due stagioni dopo nel 2014 superando in finale la Fiorentina per 3-1 (doppietta di Insigne e gol di Mertens). Poi è arrivato il successo della Supercoppa a Doha nel 2014 ancora contro la Juventus ai rigori (2-2 ai supplementari e 8-7 finale). Infine il successo di stasera all’Olimpico in Coppa Italia, il terzo complessivo contro la Juventus, di nuovo ai rigori per 4-2.

In tutto sono 6 le Coppe Italia vinte dal Napoli nella propria storia. Le prime tre sono state conquistate nel 1962, nel 1976 e nel 1987 allorquando il Napoli fece il “double” con il primo scudetto.

“Abbiamo dimostrato di essere un gran gruppo”. Dries Mertens fresco di rinnovo, si gode la doppia festa con il trionfo dell’Olimpico.

“Volevamo vincere qualcosa di importante, stasera la squadra ha dato tutto perchè volevamo fosse una serata speciale per noi e per i nostri tifosi”.

“Con Gattuso siamo rinati, abbiamo adottato un gioco più adatto a noi e credo che questa vittoria sia nata già mesi fa”.

Sul rinnovo: “Ho deciso tutto in quarantena. Ero già convinto e felicissimo di firmare con il Napoli”.

“E’ stata una grandissima emozione”. Alex Meret protagonista della finale di Coppa Italia con un rigore, il primo della serie, parato a Dybala, che ha aperto la strada del successo.

“Sono felice di aver dato il mio contributo. Sono orgoglioso di far parte di questo gruppo. Dedico questa vittoria alla mia famiglia e ai tifosi del Napoli”.

“Per me non rappresenta nessuna rivincita perchè siamo una squadra unita ed abbiamo un gran spirito di unione e compatezza. Oggi è il successo di tutti, del mister, della Società e del popolo napoletano”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments