NAPOLI (fonte sscn.it) – La fascia di capitano sul braccio, la 10 di Diego nel cuore, il pallone che parte col balsamo di un incantesimo e disegna una bisettrice inarrivabile evocando suggestive parabole eterne. Quello di Insigne non è semplicemente un gol, ma una citazione. Una magia che apre Napoli-Roma con una punizione che illumina d’immenso la notte del Mito. Lorenzo poi corre ad afferrare la maglia dedicata a Maradona e più che una esultanza sembra una invocazione. E’ la scena più eloquente e pregnante di questa serata che sprigiona emozioni a catena. E’ l’input che prelude alla sinfonia azzurra ispirata da una melodia celestiale. Fabian poco dopo l’ora infila l’angolo di precisione. Poi Dries mette la sua griffe d’autore che non può mancare nell’agenda del cuore. E Politano al 90esimo segna saltando pure il portiere, e si capisce che nell’aria c’è più di una sublime ispirazione. Finisce 4-0. Senza storia sul campo ma con la Leggenda che si è appena battezzata nello Stadio Diego Armando Maradona.

GATTUSO

“E’ stata una grandissima partita da parte nostra”. Gennaro Gattuso entusiasta dopo il netto successo sulla Roma.

“Stasera ho visto una squadra organizzata che ha giocato con intensità e carattere. Quando i ragazzi interpretano le partite in questo modo, allora mettiamo in mostra le nostre qualità”

“Mi è piaciuto anche l’atteggiamento agonistico, saper soffrire nei momenti chiave e riuscire ad avere la mentalità giusta per noi è fondamentale”.

“Ci siamo dat tutti una mano perchè la gara non è stata affatto semplce nonostante il risultato. Questa è la squadra che voglio. Quando mi arrabbio, i miei ragazzi sanno cosa intendo e sanno che ho grande considerazione della forza del gruppo”.

“Non si può essere sempre al cento per cento, ma bisogna saper sopperire con la giusta determinazione a con l’attenzione massima. Su 12 partite giocate ne abbiamo vinte 9 e perse 3. Non so cosa ci si attenda da noi, ma so che questo gruppo sta facendo cose importanti”

“Purtroppo in classifica abbiamo un punto in meno per la penaizzazione, ma io lo consodero un punto conquistato sul campo, perchè noi eravamo sul pullman il sabato prima di Juventus-Napoli…”.

INSIGNE

“Un successo dedicato a Diego”. Lorenzo Insigne ha aperto Napoli-Roma con un gol che rievoca la suggestione di una punizione “alla Maradona” e dopo commosso solleva la maglia dedicata a Diego.

“Sì, è stata una emozione stupenda. E’ scomparso l’idolo di una intera città, il campione unico che resterà sempre nel nostro cuore e volevamo rendere onore al suo nome”.

“Il suo ricordo ci ha dato una spinta in più questa sera sicuramente. Sono stati giorni che ci hanno fatto star male e vogliamo dedicare alla sua memoria questa serata”.

“La partita è stata bella e difficile. L’abbiamo preparata bene e giocata con grande attenzione. Questo deve essere un punto di partenza per esprimerci sempre al massimo senza più commettere errori ed avere cali di tensione”.

RUIZ

“Bella partita e vittoria meritata”. Fabian Ruiz ha segnato il gol della tranquillità infilando un sinistro preciso per il 2-0 contro la Roma.

“E’ stato un successo molto importante. Ci siamo espressi benissimo, nelle ultime gare non siamo stati brillanti ma neppure fortunati”.

“Questa è la strada giusta e su questo percorso dobbiamo proseguire. A volte abbiamo dei cali di rendimento e questo non deve capitare. Stasera siamo stati intensi e decisi e questo è l’atteggiamento che bisogna avere”.

“Il gol è stato bello e importante. Sono partito da destra perchè è la posizione che preferisco per accentrarmi e avere il pallone sul destro. E’ andata bene e dobbiamo continuare così”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments