Napoli, sofferenza, carattere e tre punti (VIDEO)

0

GENOVA – Soffre ma vince il Napoli che contro un Genoa infarcito di giovani conquista il secondo successo consecutivo e vola in vetta con Inter e Lazio.

Partenopei in vantaggio con una magia di Fabian Ruiz a fine primo tempo, Genoa che pareggia con Cambiaso ma poi cade nel finale su gol del neo entrato Petagna.

Rossoblù che recriminano per un gol annullato a Pandev molto dubbio. Per il Genoa però da domani inizierà una nuova stagione con gli attesi rinforzi, Maksimovic, Caicedo, Vasquez e Touré tutti presenti in tribuna e disponibili per la ripresa dopo la sosta. E’ solo al 39′ che arriva il vantaggio degli ospiti grazie ad una magia di Fabian Ruiz da limite che con un diagonale perfetto per precisione e potenza infila il pallone nell’angolino più lontano dove il portiere rossoblù non può arrivare. Nell’intervallo Ballardini cambia inserendo Pandev e il giovane polacco Buksa all’esordio e il Genoa cambia volto.

Già al 5′ Ghiglione avrebbe la palla del pari ma prima Meret poi Manolas si oppongono. Al 9′ Genoa in gol con Pandev che ribadisce in rete una palla persa da Meret ma Di Bello annulla per un fallo, molto dubbio, sullo stesso Meret. Il gol però è nell’aria e arriva al 24′, dopo che Sirigu aveva salvato su Lozano, Ghiglione taglia l’area con un cross che trova pronto sul secondo palo Cambiaso, tiro al volo e gol per il giovane esterno nato a Genova e prodotto del settore giovanile rossoblù.

Spalletti si affida così ai cambi inserendo Ounas e Petagna ma è sempre Insigne il più pericoloso impegnando in ben due occasioni il portiere rossoblù. E proprio Petagna appena entrato al 40′ trova il gol del nuovo vantaggio spizzicando di testa una punizione di Mario Rui con Masiello, suo marcatore, immobile.(ANSA).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments