NAPOLI (fonte sscn.it)- “Ci spiace di non aver vinto, ma oggi era anche importante non perdere la leadership del girone”. Pepe Reina equilibrato nel suo giudizio alla gara.

“I tifosi alla fina hanno un po’ storto il naso, ho sentitio dei fischi, però bisogna capire anche che dopo aver corso e prodotto tanto sarebbe stato rischioso sbilanciarci e non conquistare neppure un punto”. “Onestamente credo che pareggiare o vincere oggi ci avrebbe cambiato poco dopo il pareggio del Benfica, perchè dovremo andare lì in ogni caso per imporre la nostra partita”. “Ho piena fiducia in questa squadra, vedremo alla fine chi si qualificherà, noi ce la metteremo tutta anche se c’è tanto da migliorare e lavorare per crescere ed essere sempre più competitivi”. “Non è stato il Napoli più brillante, ma restiamo primi e ce la giocheremo col Benfica”. Marek Hamsik fa anche leggera autocritica ma ciò che prevale è la carica per l’ultima sfida. “Stasera volevamo vincere con tutte le forze ma non ci siamo riusciti, non ci siamo purtroppo espressi come nelle ultime gare, ma il discorso qualificazione è ancora aperto”. “Andremo a Lisbona per cercare il risultato pieno, oggi abbiamo giocato molto il pallone ma non abbiamo concretizzato, speriamo di poterlo fare nell’ultima sfida col Benfica. La qualificazione è ancora aperta”.”Abbiamo disputato un’ottima gara, era importante non subìre gol”. Elseid Hysaj è molto pragmatico nella sua lettura della partita con la Dinamo. “Questo pareggio ci mette nelle condizioni di poterci giocare la qualificazione col Benfica ed andremo a Liasbona con forza e fiducia” “Oggi abbiamo creato tanto però è anche positivo aver sofferto pochissimo nella fase difensiva. Il pareggio può valere tanto in prospettiva futura”. “Personalmente non mi ha condizionato il risultato di Istanbul. Ero solo concentrato sulla partita e solo alla fine ho guardato la classifica”.”Meritavamo di vincere, abbiamo creato più palle gol ma non siamo riusciti a concretizzare“. Piotr Zielinski tocca un’altra importante chiave di lettura della gara.”Abbiamo avuto il dominio del gioco, dovevamo e potevamo fare di più. Ci è mancata un po’ di cattiveria sotto porta e questo è stata una nostra mancanza”.”L’aspetto positivo è che non abbiamo  mai subìto, la Dinamo non ci ha mai messo sotto ed abbiamo avuto sempre in pugno la gara”.”Ci giocheremo tutto a Lisbona, siamo in grado di poter fare un risultato positivo e ce la metteremo tutta. La lotta è aperta. Però adesso bisogna concentrarsi sul campionato perchè arriva il Sassuolo al San Paolo e vogliamo ritornare a disputare una gran partita per vincere davanti al nostro pubblico

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments