NAPOLI – Sarri è tranquillo, la squadra si esprime bene ma manca di fortuna e lucidità sotto porta. Due aspetti che possono cambiare già venerdì sera nella gara di anticipo con l’Inter.

Bisogna ritrovare lucidità e tranquillità mentale, oltre i gol di Gabbiadini, venerdì unica punta disponibile vista l’assenza per squalifica di mertens. E’ per questo che oggi prima del consueto allenamento, il mister ha tenuto a rapporto la squadra. Tre quarti d’ora di riunione con i calciatori  ma anche lo staff tecnico e il ds Giuntoli. “Non siamo in crisi e non voglio vedere facce abbattute”, questo in sintesi il Sarri-pensiero: “Bisogna essere più cattivi, più determinati: o nel fare un altro gol o nel non prenderlo. Dobbiamo fare qualsiasi cosa per riuscire in uno dei due intenti perché gettare al vento vittorie come quelle con il Sassuolo sono un gran peccato”. Sarri, però, non ha voluto un monologo ma un confronto. Sono intervenuti  Reina, Callejon, Tonelli e Giaccherini che hanno espresso le loro idee sul momento azzurro.Poi il via alla seduta pomeridiana a Castelvolturno. Gli azzurri hanno svolto attivazione in avvio e successivamente lavoro tecnico tattico. Chiusura con partitina a tema a campo ridotto. Domani allenamento di pomeriggio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments