NAPOLI – “Alla prima partita di campionato del Napoli allo stadio San Paolo, interamente rinnovato grazie ai lavori di riqualificazione per le Universiadi, sono entrati subito in azione i ‘selvaggi dei sediolini’. Non curanti di un impianto appena rifatto, che risulta adesso essere tra i più belli del nostro Paese, questi trogloditi hanno inteso vedere l’intera partita in piedi sui sediolini. Una cosa davvero assurda che mortifica sacrifici e soldi pubblici spesi per offrire uno stadio più confortevole. Occorre maggiore vigilanza da parte del servizio d’ordine e degli steward affinchè non si consenta a questi incivili di distruggere anzitempo un bene che è di tutti, dando loro la possibilità, come accade negli stadi di tutta Europa di poter allontanare gli incivili dallo stadio anche a partita in corso”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il conduttore radiofonico Gianni Simoli.

“Alcune segnalazioni hanno inoltre sottolineato la difficoltà di accredito alle postazioni riservate ai disabili – proseguono Borrelli e Simioli – come emerge da un video dove si vedono chiaramente diversi posti disponibili rimasti vuoti. E’ importante verificare la natura di questo disguido per offrire l’opportunità al maggior numero possibile di aventi diritto ad assistere alle partite del Napoli”.

Stadio San paolo

Nella Tribuna dello stadio #SanPaolo riservata ai #disabili, non tutti i posti sono stati assegnati agli #aventidiritto. Nonostante questo in molti hanno segnalato l'impossibilità di effettuare la #prenotazioneonline. Verificare subito le cause del disservizio!

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Domenica 15 settembre 2019

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments