NAPOLI – Fabian Ruiz con un gol pazzesco. Dris Mertens su rigore. Marko Rog con un lampo. Il Napoli liquida con una gara convincente la pratica Udinese portandosi a -4 dalla Juventus. Gli azzurri hanno ripreso alla grande dopo la pausa dimostrando di esserci per il discorso scudetto. Martedi la gara con il PSG in Champions, un opportunità importante per fare bene anche in Europa.

Ancelotti nel dopo gara ai microfoni di Dazn ha cosi commentato la vittoria al Friuli: “Sono tutte prove di maturità. Avevamo finito bene prima della sosta, volevamo cominciare altrettanto bene. E’ stata una gara combattuta, per certi versi anche sofferta. Una bella partita, una vittoria importante, con buone risposte da parte di tutti”.

“Stiamo trovando solidità in difesa, stiamo abbastanza comodi così, anche il lavoro degli attaccanti è importante. Il lavoro collettivo, in fase difensiva, è stato molto buono anche oggi”.

“In fase difensiva siamo col 4-4-2, poi in fase offensiva proviamo a venire in mezzo al campo e spingere con i terzini. Abbiamo calciatori capaci di giocare in mezzo alle linee e anche uno degli attaccanti stasera si spostava. Questo ci permette di verticalizzare e attaccare velocemente”.

“Malcuit? Cresce. Ha strapotenza, è forte fisicamente. Deve migliorare ancora la fase difensiva, ma questo è assolutamente normale. Di fianco a lui ci sono dei professori che si muovono molto bene, lui sta facendo l’apprendistato”.

“Hanno sempre giocato in maniera diversa, per certi versi il modo di attaccare poteva cambiare. Potevamo tenere aperto Callejon all’inizio”.

“La gara con il PSG? Speriamo di non essere incartati noi. Sarà una bellissima partita, siamo onorati di giocarla. E’ una gara quasi determinante per il passaggio del turno. Siamo in ballo, dunque bisogna ballare”

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments