25 aprile, Napoli con 24h d’anticipo entra in zona gialla: folla sul lungomare (VIDEO)

    0

    NAPOLI – Con 24 ore d’anticipo, Napoli è entrata in zona gialla.

    Ieri domenica della Liberazione in migliaia hanno invaso le strade principali del centro, le spiagge e il lungomare, ‘celebrando’ l’uscita dall’arancione e dalle restrizioni di circa 2 mesi.

    A causa del grande afflusso di auto e gente a piedi alle 13 la polizia ha messo le transenne sul marciapiedi all’altezza del Borgo Marinari, vietando l’accesso.

    Migliaia di persone e anche in Piazza Dante dove in centinaia ballavano alla musica di un gruppo di strada e tanti altri erano alle bancarelle del mercato di Coldiretti.

    Al lido mappatella prime prove di tintarella. In molti con spiaggine e teli da mare hanno deciso di sostare qualche ora sulla spiaggia. Piena di bambini e famiglie anche la villa comunale dove invece in tanti hanno pranzato organizzando pic-nic.

    Continuano i controlli anti-covid del weekend da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli per un totale di 186 sanzioni. Questa mattina i militari sono stati impiegati nelle zone dello “struscio” cittadino. Impiegati anche i carabinieri del reggimento campania.
    Posti di controllo nelle piazze e nelle strade principali, presenze fisse dei militari nelle zone maggiormente a rischio per eventuali assembramenti e Carabinieri a piedi che passeggiano tra la gente pronti ad intervenire e a fornire – eventualmente – soccorso a chi ne necessita.

    Ad ora – durante il servizio a largo raggio – i Carabinieri hanno sanzionato 32 cittadini per l’inosservanza delle nome previste per il contenimento del fenomeno epidemico si aggiungono alle 154 sanzioni contestate questo weekend.
    Il servizio continuerà per tutta la giornata ponendo l’attenzione anche alla fascia oraria notturna.

    E con il ritorno in una fascia colorata più permissiva è ripresa anche l’opera delle associazioni di volontariato in difesa del verde. Ennesima pulizia straordinaria dei giardini di Via Cesario Console ad opera dei volontari di Megaride Felice.

    In due giorni raccolti oltre 60 sacchi di spazzatura. A breve come annuncia la presidente Tina Monti saranno investiti fondi dell’art bonus per il restauro di balaustra e della statua di Ottaviano Augusto.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments